Nadia Macrì per cinque ore dai giudici

Redazione
21/01/2011

È durata circa cinque ore l’audizione della escort Nadia Macrì, che è stata sentita dal procuratore aggiunto di Milano, Pietro...

Nadia Macrì per cinque ore dai giudici

È durata circa cinque ore l’audizione della escort Nadia Macrì, che è stata sentita dal procuratore aggiunto di Milano, Pietro Forno, come persona informata sui fatti nell’ambito dell’inchiesta sul caso Ruby. A quanto si è appreso, Macrì avrebbe ribadito davanti ai pm milanesi di essere stata pagata da Silvio Berlusconi e di aver visto lo stesso presidente del Consiglio consegnare soldi a Ruby dopo una festa ad Arcore. Cioè quanto detto nel corso della trasmissione Annozero.
Al termine gli inquirenti e gli investigatori milanesi hanno effettuando verifiche sui tabulati e sulle celle telefoniche per accertare l’attendibilità delle rivelazioni fatte nello studio televisivo.
In particolare verrà accertato tramite le celle telefoniche se Macrì sia stata o meno nella villa di Arcore nella notte tra il 24 e il 25 aprile scorsi, sera in cui dagli accertamenti è risultata esserci anche Ruby. I verbali della testimonianza sono stati secretati.