Naldo, è morto il figlio di quattro anni: lutto per l’ex calciatore di Bologna e Udinese

Alberto Muraro
16/10/2023

Circa un mese e mezzo prima il piccolo Davi era rimasto coinvolto in un incidente stradale ed era stato ricoverato in terapia intensiva.

Naldo, è morto il figlio di quattro anni: lutto per l’ex calciatore di Bologna e Udinese

Una terribile tragedia ha sconvolto la vita di Naldo, ex calciatore di Bologna e Udinese. È infatti morto suo figlio di quattro anni, vittima qualche settimana prima di un tremendo incidente stradale.

Morto il figlio di Naldo: era da un mese in terapia intensiva

La notizia è giunta dalla Turchia, dove attualmente Naldo sta giocando nelle fila del Antalyaspor. Circa un mese e mezzo prima il piccolo era rimasto coinvolto in un grave sinistro stradale che aveva costretto i medici a intubarlo in terapia intensiva con la speranza di riuscirlo a rianimare. Speranze vane, purtroppo, visto che alla fine il piccolo non ce l’ha fatta. A confermare la tragedia è stato proprio il club turco, con un post pubblicato sui social che riporta: «Non ti dimenticheremo mai, Davi! Abbiamo appreso con profonda tristezza la notizia della morte di Davi, figlio del nostro calciatore Naldo Pereira, che un mese fa ha avuto un incidente. Che Dio possa avere pietà del piccolo Davi. Esprimiamo le nostre condoglianze al nostro calciatore Naldo e alla sua famiglia, in particolare ai suoi tifosi, ai parenti e a tutta la comunità».

Chi è Naldo

Edinaldo Gomes Pereira, da tutti conosciuto con il nomignolo di Naldo, è nato nel 1988 in Brasile, dove ha giocato al fianco di colleghi del calibro di Cruzeiro e Gremio prima di trasferirsi in Europa per giocare con il Granada in Spagna. I suoi primi passi in Italia li ha mossi con il Bologna, per poi passare all’Udinese e tornare ancora una volta in Spagna con il Getafe. Prima di ritornare all’Antalyaspor, ha lavorato in Russia per il Krasnodar, poi ancora nella Serie A spagnola con l’Espanyol. Per un anno, inoltre, è stato in prestito al Al-Taawoun in Arabia Saudita. Nel suo curriculum c’è anche lo Sporting Lisbona, con cui ha vinto una Supercoppa del Portogallo.