Lancia la figlia dal balcone e tenta il suicidio: la bimba è morta

La tragedia è accaduta a San Gennaro Vesuviano. L'uomo è in gravi condizioni al Caldarelli di Napoli.

15 Luglio 2019 13.58
Like me!

Tragedia a San Gennaro Vesuviano, nel Napoletano. Un uomo ha lanciato la figlia di 16 mesi dal balcone del secondo piano della palazzina dove viveva e poi si è buttato di sotto, tentando il suicidio. La bimba è morta sul colpo e lui, 35 anni, è al momento ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli. Stando a una prima ricostruzione il 35enne si trovava nella casa della suocera con la moglie e la piccola. Approfittando dell’assenza della compagna andata a caricare la lavatrice, l’uomo avrebbe preso in braccio la figlia salendo da piano terra, dove si trova l’appartamento, al secondo piano. Di lì avrebbe lanciato la piccola dal balcone prima di gettarsi lui stesso. Sempre secondo i primi accertamenti, ma la vicenda è tutta da ricostruire, tra marito e moglie ci sarebbero stati dei problemi: pare che la coppia si stesse separando. Anche la sera di domenica, secondo alcune testimonianze, i due avrebbero discusso. In queste ore i carabinieri stanno sentendo i familiari proprio per cercare di stabilire cosa abbia potuto far scattare la follia omicida nell’uomo e il suo tentativo di suicidio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *