Due donne trovate morte in case diverse nell’Agrigentino: ipotesi duplice omicidio

Redazione
05/01/2024

È successo a Naro. Una è stata rinvenuta carbonizzata dopo un incendio, l'altra in un lago di sangue con segni di violenza sul corpo. Entrambe erano romene e le due abitazioni distano tra loro 150 metri. Sarebbe già stato fermato un uomo.

Due donne trovate morte in case diverse nell’Agrigentino: ipotesi duplice omicidio

Due donne sono state trovate morte in abitazioni diverse di Naro, in provincia di Agrigento. La prima in una casa di vicolo Avenia, dove attorno alle 2 di notte era scoppiato un incendio: i vigili del fuoco, dopo aver spento le fiamme, hanno rinvenuto il corpo carbonizzato di una donna di origine romena, da tempo domiciliata in città. Stessa provenienza per la seconda vittima, trovata morta in un lago di sangue e con segni di violenza sul corpo in un’abitazione in via Leonardo da Vinci. Entrambe le vittime erano di nazionalità romena, sulla cinquantina e le due case distano tra loro appena 150 metri: l’ipotesi è che possa trattarsi di un duplice omicidio. Al lavoro, da poco prima dell’alba, ci sono i carabinieri della stazione cittadina e quelli della compagnia di Licata. Sul posto anche il sostituto procuratore Elettra Consoli e l’aggiunto Salvatore Vella. I carabinieri avrebbero fermato un uomo anche lui di origine straniera, anche se al momento non c’è conferma ufficiale.