Neil Young boicotta X dopo le polemiche sull’antisemitismo di Elon Musk

Redazione
21/11/2023

Il cantante ha invitato i fan a fare lo stesso «per ragioni che dovrebbero essere chiare all'uomo più ricco del mondo». Decisive le polemiche sul presunto antisemitismo del miliardario, nonostante le smentite.

Neil Young boicotta X dopo le polemiche sull’antisemitismo di Elon Musk

Dopo la scelta di decine di aziende e grandi società internazionali di sospendere la pubblicità su X, arriva la presa di posizione anche di Neil Young. Il cantante e compositore ha annunciato sul proprio sito il boicottaggio della piattaforma social di Elon Musk, dopo i commenti considerati antisemiti del miliardario. Young ha invitato i fan a fare lasciare la piattaforma: «Fermiamo l’uso di X per ragioni che dovrebbero essere chiare all’uomo più ricco del mondo». Musk ha smentito nei giorni scorsi di essere antisemita: «Non c’è nulla di più lontano dalla realtà».

X fa causa a Media Matters

La presa di posizione di Neil Young arriva nella stessa giornata in cui X ha annunciato l’azione legale contro Media Matters. Musk ha spiegato di aver querelato l’organizzazione non-profit americana per diffamazione della piattaforma social. Proprio da un rapporto della Media Matters è scaturita la polemica per la presunta presenza di contenuti antisemiti accanto alle pubblicità di grandi aziende. Questo ha portato a una fuga da X. A salutare sono state l’IBM, Disney, Apple e Oracle, oltre a diversi grandi artisti. Musk ha attaccato Media Matters definendola «il male puro. Hanno consapevolmente e maliziosamente fabbricato l’articolo nella loro palese campagna diffamatoria».