Salvini ha dato a Conte una rosa di nomi per il commissario europeo

Telefonata tra il leader della Lega e il premier. La presidente eletta della Commissione europea, Ursula von der Leyen, a Palazzo Chigi per discutere del portafoglio da assegnare al nostro Paese. I profili in ballo.

02 Agosto 2019 11.32
Like me!

Il vicepremier Matteo Salvini ha telefonato al premier Giuseppe Conte e gli ha dato una rosa di nomi come possibili candidati del governo italiano per il ruolo di commissario europeo. Una comunicazione last minute, visto che alle 12 la presidente eletta della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si è recata a Palazzo Chigi per una colazione di lavoro con il presidente del Consiglio. L’incontro è terminato poco dopo le 14. Indicare i candidati spettava alla Lega, non al M5s, sulla base dei risultati delle ultime elezioni europee vinte dal Carroccio con il 34% dei voti.

facebook.com/GiuseppeConte64/videos/2773532036008328/?__xts__[0]=68.ARAyZ8HbNxeeOyeNiPfvzTK4qdLpLYvbaBZyf-FIyBewrFgdKR3FaKg3_ndVSZZKo71Vu1vvEl8zTBRiD_6uZrMWS0uH6BNOfEv-FRmNnXkddmoAX4PWCo6kOVW4curc3Q1g9LtEEo6WP9ZOA81_G658Ozz7CMqFt3AP8nbnY3_C5TFsKSG3njyEwnAcFc5ZbZVe3bXnGBaKitX9Tls8VCtlJE_zDgAUQmyIjMpTtOlbn3AQAYMjcaqGo4bFn_N4doFH5fOdfaAXTPxJ8pY71_h51XEQTq5jnJIYrJn-bOKASN3d1PwefB6EUV0ZdsgaNCP_Z6pIkz2eqYsxC3WHFkOr4mIzfutFi7DrgA&__tn__=-R" data-width="500">

A Palazzo Chigi con la Presidente eletta della Commissione europea, Ursula von der Leyen

Posted by Giuseppe Conte on Friday, August 2, 2019

LEGGI ANCHE: Cosa c’è dietro la sfida Conte-Salvini sul commissario Ue

VON DER LEYEN: «NUOVO PATTO PER LE MIGRAZIONI»

Von der Leyen è arrivata a Roma il 2 agosto verso le 9.30, con un volo di linea da Bruxelles. Negli ultimi giorni ha incontrato diversi capi di Stato e di governo dei Paesi europei. Dopo essersi recata a Berlino, Parigi, Varsavia e Madrid, oggi è la volta dell’Italia. Nell’incontro con il premier Conte si è discusso, fra l’altro, del portafoglio da assegnare al nostro Paese. «Voglio proporre un nuovo patto per le migrazioni e il diritto d’asilo, abbiamo bisogno di soluzioni nuove», ha spiegato Von der Leyen nella breve conferenza stampa congiunta che si è tenuta prima del bilaterale, «è necessario rivedere il concetto di ripartizione degli oneri. Sappiamo che Italia, Spagna, Grecia sono geograficamente esposte ed è fondamentale poter garantire la solidarietà, ma questa non è mai un processo unilaterale». L’obiettivo politico primario «è superare le divisioni tra Nord e Sud, Est e Ovest, piccoli Paesi e grandi Paesi. L’Ue ha bisogno di un’Italia forte e prospera».

CONTE RIVENDICA UN «PORTAFOGLIO ECONOMICO DI PRIMO PIANO»

«Rivendichiamo un portafoglio economico di primo piano», ha dichiarato invece Conte, «perché riteniamo che un portafoglio del genere sia adeguato alle ambizioni e alle responsabilità che vuole assumersi l’Italia. Siamo disponibili a proporre e concordare il profilo di un candidato il più possibile adeguato per competenze e disponibilità a questo ruolo, nell’interesse dell’Italia e dell’Europa intera».

I NOMI IN BALLO PER IL RUOLO DI COMMISSARIO

Dopo il passo indietro del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, che si è detto indisponibile e che comunque non sarebbe stato accettato visto il voto contrario della Lega su Von der Leyen all’Europarlamento, i nomi in ballo apparsi sui giornali nelle ultime settimane sono quelli di:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *