Nuova aggressione contro “i ragazzi del Cinema America”

Redazione

Nuova aggressione contro “i ragazzi del Cinema America”

Vittima l'ex ragazza del presidente dell'Associazione "Piccolo America", Valerio Carocci. Indaga la Digos. Sabato 15 giugno erano stati picchiati quattro ragazzi «perché antifascisti».

19 Giugno 2019 12.56
Like me!

Una nuova aggressione la notte tra il 18 e il 19 giugno 2019 ha preso di mira i ragazzi del Cinema America, l’associazione che negli ultimi anni a Roma ha riportato il cinema in piazza. Vittima l’ex ragazza del presidente dell’Associazione “Piccolo America“, Valerio Carocci. Sulla vicenda indaga la Digos impegnata già, con i carabinieri, nelle indagini sull’altra aggressione avvenuta sabato 15 giugno ai danni di quattro giovani che indossavano la maglia del Cinema America, colpiti perché «antifascisti». «Dì al tuo ragazzo di stare calmo», avrebbero detto stavolta i due aggressori, che avrebbero agito nei pressi di piazza San Cosimato a Trastevere dove si trova una delle arene allestite dall’associazione. I due avrebbero anche bloccato la ragazza con la testa contro il finestrino di una macchina.

IL PRIMO PESTAGGIO PER FESTEGGIARE UN ADDIO AL CELIBATO

I responsabili del primo pestaggio, vicini ad ambienti dell’estrema destra romana, sono già stati identificati. Fanno parte di Blocco Studentesco e CasaPound. A fomentare la violenza era stato il più anziano del gruppo, un parrucchiere di 38 anni che quella sera era a Trastevere per festeggiare il suo addio al celibato. Gli altri sono 23enni.

Il pubblico intervenuto alla serata di presentazione del film di Bernardo Bertolucci “Io ballo da sola” indossa la maglietta rossa per esprimere solidarietà ai ragazzi picchiati perché indossavano le magliette del cinema America a Roma (Ansa).

LA QUESTURA HA ATTIVATO LA VIGILANZA

In tutta l’area degli eventi dell’associazione la questura di Roma ha attivato misure di vigilanza per «assicurare che le attività culturali e ricreative si svolgano in assoluta serenità».

SOLIDARIETÀ DA PARTE DEL SINDACO RAGGI

Il sindaco di Roma Virginia Raggi ha commentato i due casi su Twitter: «Prima quattro ragazzi “colpevoli” solo di indossare una maglietta, ora anche una ragazza. Che vigliacchi. Gli episodi di violenza che, come ha accertato la Digos, sono collegati a militanti di #CasaPound sono vergognosi e non verranno mai tollerati in questa città. Vicini al #CinemaAmerica».

«NON SPEGNEREMO MAI I NOSTRI PROIETTORI»

Sempre su Twitter, i ragazzi del Piccolo Cinema America promettono di non farsi intimidire: «Non spegneremo mai i nostri proiettori, andiamo avanti!». La programmazione, dunque, prosegue come sempre. Il 19 giugno a San Cosimato è prevista la visione di Ultimo Tango a Parigi presentato da Marco Bellocchio. Alla Cervelletta, invece, The Isle di Kim Ki-duk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *