Nuova Zelanda, finisce in mare con l’auto: salva per miracolo

Redazione
17/02/2015

Spaccano il lunotto di un’auto con una roccia e salvano una donna da morte certa (guarda le foto). Impresa eroica...

Spaccano il lunotto di un’auto con una roccia e salvano una donna da morte certa (guarda le foto).
Impresa eroica di due agenti in Nuova Zelanda.
Come raccontanto il 17 febbraio dal tabloid inglese Daily mail, una signora è rimasta intrappolata a bordo della sua vettura nelle acque del porto di Waitemata ad Auckland. 
Giunti sul posto, Paul Watts e Simon Russell si sono immersi per tentare (inutilmente) di aprire gli sportelli.
POCHI SECONDI D’ARIA. Nonostante la macchina stesse riempiendosi d’acqua e affondando, con assoluta calma e determinazione un agente ha preso un bastone per rompere un vetro ma con scarsi risultati. Ha raccolto allora un masso e ha frantumato il vetro.
La donna (che pare avesse ormai solo un minuto di aria) è stata sollevata, estratta e salvata. L’intera operazione è durata circa 40 secondi. 
Da capire ancora la dinamica dell’incidente.
La signora, ricoverata in stato di choc, ha riportato solo qualche taglio e un po’ di lividi.