Nuovo spot di Esselunga, ora è “La Carota” a riconciliare un padre e la figlia

Redazione
06/02/2024

Dopo la pesca di una famiglia divorziata che divenne un caso politico, e la noce che riavvicina gli amici di una vita, il supermercato ha pubblicato il terzo episodio della sua campagna "Non c’è una spesa che non sia importante".

Nuovo spot di Esselunga, ora è “La Carota” a riconciliare un padre e la figlia

Dopo la pesca di una famiglia divorziata che divenne un caso politico, e la noce che riavvicina gli amici di una vita, il supermercato Esselunga ha pubblicato il terzo episodio della sua campagna “Non c’è una spesa che non sia importante“. Stavolta l’ortaggio al centro del cortometraggio è una carota.

Al centro dello spot il legame tra un padre e la figlia diventata adulta

Il protagonista del nuovo spot è il legame tra un padre e sua figlia, ormai diventata adulta. Nel cortometraggio appare Arianna, una giovane ragazza che comunica ai propri genitori il desiderio di andare a vivere da sola. E mentre la madre capisce immediatamente Arianna, dall’altra parte la sua decisione rattrista il padre. Dopo un’iniziale rifiuto, però, l’uomo dimostra di aver accettato, con un po’ di nostalgia, la scelta della figlia, in una scena dove improvvisa un karaoke stringendo tra le mani una carota come un microfono per dedicare ad Arianna il brano Ti lascio una canzone, di Gino Paoli e Peppe Vessicchio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Esselunga (@esselunga)

Le reazioni al nuovo spot sui social

Nei commenti sotto lo spot, pubblicato su Instagram da Esselunga, le persone già si dividono tra chi scrive: «Sto immaginando la faccia di una famiglia svedese che guarda questa roba. Ma sarà mica il caso di cambiare il direttore dell’area marketing?», e chi invece si lascia andare al sentimentalismo scelto dal supermercato per la sua campagna: «Che problemi ho a commuovermi per la pubblicità di un supermercato?», oppure: «Ho appena pianto 300 punti fragola».