«Obama ascolta e mantiene le promesse»

Redazione
24/12/2010

Dopo la ratifica da parte del Congresso americano del trattato Start2 per la riduzione bilaterale degli armamenti nucleari tra Russia...

«Obama ascolta e mantiene le promesse»

Dopo la ratifica da parte del Congresso americano del trattato Start2 per la riduzione bilaterale degli armamenti nucleari tra Russia e Usa (leggi l’articolo sull’approvazione), il presidente russo Dmitri Medvedev ha elogiato pubblicamente la Casa Bianca.
Barack Obama è un leader che «mantiene le promesse e sa ascoltare, che si tratti dello Start o dell’Organizzazione mondiale per il commercio», ha detto Medvedev in un’intervista ai tre maggiori canali televisivi del suo Paese, anticipata dalle agenzie di stampa locali.
Il capo del Cremlino ha espresso la convinzione che l’accordo sia «una pietra miliare per la sicurezza nei prossimi decenni in Europa e nel mondo», e si è soffermato sul ruolo del presidente Usa nel processo che ha portato al via libera sull’ingresso della Russia nell’Organizzazione mondiale per il commercio (Wto).
OTTIMI RAPPORTI NONOSTANTE WIKI. Medvedev non ha rinunciato a una frecciata ai detrattori della Russia negli Stati Uniti. «In America ci sono persone che simpatizzano per il cosiddetto ‘reset’ delle relazioni e persone che sono a disagio perché pensano che tutto il male sia concentrato nella Federazione russa». Ma anche aggiunto che i dispacci diffusi da Wikileaks, in cui il Paese viene descritto come un’autocrazia corrotta, non avranno ripercussioni sui rapporti con gli States: «Non ho paura di Wikileaks, questo è certo… Non ha alcuna influenza sui nostri rapporti con gli Stati Uniti», ha commentato in conclusione.