Ognissanti, significato e storia della festa cristiana

Alberto Muraro
01/11/2023

La commemorazione dei martiri ha origini molto antiche che risalgono almeno al IV secolo. La scelta definitiva della data arrivò per volere del papa Gregorio III.

Ognissanti, significato e storia della festa cristiana

La festa di Tutti i Santi, anche conosciuta come “Ognissanti“, è una celebrazione cristiana che si svolge il 1° novembre di ogni anno. Questa festività è stata pensata per rendere omaggio e ricordare tutti i santi e martiri, conosciuti e sconosciuti, che hanno contribuito alla nascita del Cristianesimo come lo conosciamo oggi.

Come nacque la festa cristiana di Ognissanti

Le commemorazioni dei martiri erano eventi comuni a diverse Chiese e si iniziarono a celebrare intorno al IV secolo. Tracce e riferimenti di riti simili si ritrovano, per esempio, nella 74° omelia di Giovanni Crisostomo del 407. Le medesime tradizioni sono poi state portate avanti fino a oggi anche da parte di alcune Chiese orientali. Di qualcosa di molto simile parlò inoltre Sant’Efrem il Siro in uno scritto del 373, collocando però la festa il 13 maggio. Tuttavia, nel VIII secolo, papa Gregorio III estese la festa a tutta la Chiesa cattolica e la spostò al 1° novembre, una data che corrispondeva alla consacrazione di un oratorio all’interno della vecchia Basilica di San Pietro e contenente, come riporta il Liber Pontificalis, le reliquie «dei santi apostoli e di tutti i santi, martiri e confessori, e di tutti i giusti resi perfetti che riposano in pace in tutto il mondo».

Il significato di Ognissanti

Il significato di questa giornata è profondo e molto sentito dai fedeli. Il 1° novembre segna l’inizio dell’inverno, una stagione spesso associata alla morte e all’oscurità. Tuttavia, la festa di Ognissanti celebra allo stesso tempo la luce, la speranza e la vittoria sulla morte attraverso l’esempio dei santi. Questi uomini e donne sono considerati esempi di vita virtuosa e di fede in Dio, avendo dedicato la loro esistenza a servire gli altri e a testimoniare la Parola di Cristo. In molte culture, il giorno di Ognissanti è accompagnato da tradizioni come la visita alle tombe dei cari defunti, l’accensione di candele e la costruzione di altari in onore dei santi. Queste pratiche riflettono evidentemente l’importanza della memoria e del ricordo nella tradizione cristiana.