Omicidio a Cairate, Andrea Bossi trovato morto in casa con ferite di arma da taglio

Redazione
28/01/2024

A ritrovare il corpo della vittima, 26 anni, è stato il padre. Tra le ipotesi il delitto passionale o una rapina degenerata in tragedia.

Omicidio a Cairate, Andrea Bossi trovato morto in casa con ferite di arma da taglio

Un ragazzo di 26 anni, Andrea Bossi, è stato trovato morto nella sua abitazione a Cairate, in provincia di Varese. Date le circostanze del ritrovamento del corpo, con diverse ferite di arma da taglio, gli inquirenti ipotizzano che si possa trattare di omicidio.

Tra le ipotesi degli inquirenti l’omicidio passionale o una rapina finita male

I fatti si sono verificati nella mattinata di sabato 27 gennaio 2024, ma sono stati resi noti solo in serata. Secondo quanto ricostruito, a rinvenire il cadavere di Bossi è stato il padre, nell’appartamento dove il giovane viveva da solo al civico 1 di via Mascheroni. Dopo la segnalazione, sul posto si sono precipitati i carabinieri della stazione di Fagnano Olona e i colleghi della sezione operativa di Busto Arsizio. Andrea giaceva a terra ricoperto di sangue e con diverse ferite sul corpo, a delineare un’aggressione feroce con un’arma da taglio. Due le possibili piste prese in esame dagli inquirenti per chiarire cosa possa essere accaduto e per mano di chi: l’omicidio passionale o una rapina degenerata in tragedia. Per avere a disposizione maggiori dettagli, saranno passate al vaglio le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona e ascoltati parenti e amici.