Omicidio Desirée Mariottini, pg Cassazione chiede conferma delle condanne

Redazione
20/10/2023

La richiesta della procura generale per i quattro imputati accusati di aver abusato, drogato e ucciso la 16enne a Roma nel 2018. Due di loro in Appello sono stati condannati all'ergastolo.

Omicidio Desirée Mariottini, pg Cassazione chiede conferma delle condanne

Il procuratore generale di Cassazione ha chiesto la conferma delle condanne a carico dei quattro imputati, tutti cittadini africani, coinvolti nella morte di Desirée Mariottini, la 16enne originaria di Cisterna di Latina deceduta il 19 ottobre del 2018 a causa di un mix di droghe dopo essere stata abusata in un immobile abbandonato di via dei Lucani nel quartiere San Lorenzo a Roma.

Omicidio Desirèe
I cartelli dei presenti al funerale di Desirèe nel 2018 (Imagoeconomica).

Le condanne in secondo grado dei quattro imputati 

Nel processo di Appello, nel novembre del 2022, i giudici di Roma avevano confermato due ergastoli per Mamadou Gara e Yousef Salia e le pene a 27 e 24 anni e mezzo per Brian Minthe e Alinno Chima. Nei loro confronti le accuse, a vario titolo, sono di omicidio sessuale, violenza sessuale e spaccio. La sentenza dovrebbe arrivare nella serata del 20 ottobre 2023.