Omicidio Attanasio, il gup di Roma dispone il non luogo a procedere per due imputati

Redazione
13/02/2024

La Farnesina ha evidenziato che per Rocco Leone e Monsour Luguru Rwagaza esiste l'immunità diplomatica in quanto dipendenti del Pam, un'agenzia dell'Onu. La Procura di Roma presenterà ricorso. Entrambi sono inseriti nel fascicolo sulla morte dell'ambasciatore italiano in Congo nel 2021.

Omicidio Attanasio, il gup di Roma dispone il non luogo a procedere per due imputati

Il gup di Roma ha disposto il non luogo a procedere per Rocco Leone e Monsour Luguru Rwagaza, accusati di omicidio colposo nell’ambito dell’indagine della Procura sulla morte dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio e del carabinieri Vittorio Iacovacci in Congo, il 22 febbraio 2021. Leone e Rwagaza sono due dipendenti del Pam, il Programma alimentare mondiale, un’agenzia Onu. La Farnesina ha evidenziato che per i due imputati esiste l’immunità diplomatica e per questo il giudice ha preso la decisione di disporre il non luogo a procedere.

La Procura presenterà ricorso in Corte d’Appello

La Procura di Roma ha annunciato che presenterà ricorso in Corte d’Appello. I pm vogliono perseguire ogni strada possibile per garantire ai due cittadini italiani uccisi e alla loro famiglie la tutela dei propri diritti. I parenti di Iacovacci, dopo la decisione del gup, hanno commentato: «C’è forte delusione e amarezza. Prendiamo atto della sentenza e attendiamo i prossimi passi della Procura».