Ora Sara dice le preghiere

Redazione
23/08/2012

Come un peccatore in cerca di salvezza, Sara Tommasi, da settimane al centro del gossip per aver partecipato a un...

Ora Sara dice le preghiere

Come un peccatore in cerca di salvezza, Sara Tommasi, da settimane al centro del gossip per aver partecipato a un film porno (guarda il trailer), è sbarcata a Medjugorje. Una mossa anticipata da Dagospia.
ACCOMPAGNATA DALLA MAMMA. La showgirl l’aveva detto.
E la promessa è stata mantenuta.
Per trovare pace interiore e riabilitazione, è arrivata accompagnata dalla madre Cinzia e da don Michele Barone, il prete che seguì anche Claudia Koll.
Sara è stata accolta da Ania Goledzinowska, fanciulla che, dopo un periodo passato in cerca di notorietà tra vip ormai in declino e potenti di turno, ha deciso di darci un taglio, andando a vivere in povertà e castità con le suore di Medjugorje.
«DEVE DIMENTICARE SESSO, SOLDI E SUCCESSO». Ania come manna dal cielo per Sara, quel cielo da cui un tempo scesero gli extraterrestri per convincere la Tommasi a girare il porno (lo disse lei).
Una nuova sorella che ha cercato di farla tornare sulla retta via, consigliandole di affidarsi alle cure della Madonna e di ritrovare la fede.
Un consiglio su tutti: dimenticare le famose ‘3 S’ che lei tanto decantava, soldi, sesso e successo.
Una triade che l’ha condotta al declino, tra effusioni saffiche con la sorella di Mario Balotelli e droga, quella droga che avrebbe preso prima di girare il film hard.
E nemmeno il suo ex, il legale Alfonso Luigi Marra, è riuscito a bloccare l’uscita della pellicola.

L’amica Ania: «Sara ha attorno vigliacchi e bugiardi»

«Sara ha attorno tantissime persone vigliacche, bugiarde, senza scrupoli… finti amici… quelli che le vogliono davvero bene sono pochi e si contano sul palmo di una mano. Per questo ho bisogno di voi, perché lei ha bisogno come tutti solo di sentirsi amata veramente», ha detto Ania ai ragazzi che la seguono nell’Associazione Cuori Puri.
«STRADA LUNGA E FATICOSA». «So che per Sara la strada verso la guarigione sarà lunga e faticosa», ha raccontato, «ma già il fatto che sia venuta qui è un segnale importante. Anche io sono tornata a Medjugorje solo un anno dopo esserci venuta la prima volta. Per me vedere Sara è stata solo la conferma che in ‘quel’ mondo c’è solo la spazzatura .Le persone ti prendono ti usano e poi non gli interessi più».
«CRIMINI SOTTO LA LUCE DEL SOLE». Poi Ania, si è rivolta a quegli «uomini potenti che fino all’ altro giorno usavano questa ragazza, perché non fanno una bella colletta per aiutare sua mamma a spedirla in un centro privato di recupero? Quel mondo e quel sistema che rovinano le ragazze. Un mondo finto, crimini fatti che passano lisci sotto la luce del sole».
«RISPONDERANNO DAVANTI A DIO». E poi, ancora: «Conoscevo Sara quando era ancora una ragazza ‘brava’… Era bella, solare, intelligente. Ora sembra uno straccio. E quelli che l’hanno ridotta così fanno finta di niente!!! Scusate, ma risponderete tutti davanti a Dio di questo! Tutti fino all’ultimo».