Orvieto, cacciatore ucciso per sbaglio

Redazione
17/10/2010

Gianfranco Sperelli, 41 anni, piccolo imprenditore di Rocca Sinibalda, (in provincia di Rieti), è rimasto ucciso per errore durante una...

Orvieto, cacciatore ucciso per sbaglio

Gianfranco Sperelli, 41 anni, piccolo imprenditore di Rocca Sinibalda, (in provincia di Rieti), è rimasto ucciso per errore durante una battuta di caccia verificatasi domenica 17 ottobre sulle colline attorno a Orvieto.
Secondo la ricostruzione, il cane della vittima pare abbia cominiciato ad abbaiare seguendo la pista di un cinghiale avvicinandosi a un altro cacciatore, Marcello Silvi, di 57 anni.
Quest’ultimo, vedendo qualcosa muoversi nella vegetazione, avrebbe scambiato Sperelli per l’animale e ha sparato due colpi, uno dei quali ha colpito l’uomo al collo provocandone la morte.