Intesa tra Sia e gruppo Avm per i pagamenti digitali sui vaporetti di Venezia

Entro la fine dell’anno si potranno pagare i biglietti con carte e smartphone direttamente ai marinai muniti di 650 SmartPOS forniti da Pax Italia

05 Settembre 2019 17.06
Like me!

SIA e il Gruppo AVM, l’Azienda Veneziana della Mobilità, hanno siglato un accordo per la realizzazione di una innovativa piattaforma digitale che permetterà a cittadini e turisti di poter acquistare il biglietto tramite carte di pagamento e smartphone, anche in modalità contactless, a bordo dei vaporetti dove i marinai avranno in dotazione a regime 650 SmartPOS con tecnologia Android.

GESTIONE DEI BIGLIETTI CON UN UNICO TERMINALE

Il nuovo servizio, che dovrebbe arrivare entro la fine del 2019, migliorerà notevolmente le procedure di pagamento ed emissione dei biglietti rendendo più facile, veloce e sicura l’esperienza dei cittadini e dei milioni di turisti che si muovono ogni anno a Venezia. La infrastruttura digitale progettata e sviluppata da SIA, che gestisce anche gli SmartPOS di ultima generazione forniti da Pax Italia, consentirà infatti ai marinai a bordo dei vaporetti di selezionare il titolo di viaggio del passeggero, accettarne il pagamento tramite carta o smartphone e stamparlo insieme alla ricevuta, attraverso un unico dispositivo, leggero, maneggevole e sicuro.

SISTEMA COMPATIBILE CON LA TESSEREA “VENEZIA UNICA”

Il terminale è inoltre in grado di leggere la Tessera Venezia Unica per i trasporti di Venezia, già in possesso della clientela abituale, e di validare i titoli di viaggio acquistati presso la rete di vendita diretta (biglietterie), concessionaria (rivenditori) ed emettitrici automatiche, riconoscendo eventualmente anche Bar Code o QR Code. SIA renderà disponibile al Gruppo AVM anche un App Store dedicato in grado digestire ulteriori applicazioni, oltre quella relativa ai pagamenti dei titoli di viaggio, specificamente progettate per gli SmartPOS dei marinai, ampliando così l’offerta di servizi innovativi per tutti i passeggeri.

SENO: «TASSELLO IMPORTANTE PER LA AVM»

«Il pagamento tramite moneta elettronica è ormai una realtà strutturale a livello internazionale e con questa iniziativa rendiamo pienamente operativo l’e-payment per tutta la rete di navigazione», ha dichiarato Giovanni Seno, Direttore Generale Gruppo AVM. «Il progetto ha visto l’importante collaborazione del nostro comparto IT e di SIA quale riferimento primario di settore e rappresenta uno dei tasselli dello sviluppo tecnologico che impegnerà il Gruppo AVM all’interno del Piano Investimenti definito in accordo con il Comune di Venezia», ha concluso.

TORNAGHI: «PASSO IMPORTANTE PER LA SMART MOBILITY»

Orgoglioso del progetto anche Eugenio Tornaghi, Direttore Maketing and Sales di SIA: «Siamo molto orgogliosi dell’avvio del progetto di Smart Mobility per Venezia, coerente con la nostra strategia a supporto delle iniziative nazionali di digitalizzazione dei servizi di pagamento, in particolare per il settore del trasporto pubblico. Venezia è la seconda città in Italia, dopo Milano, in cui SIA consentirà a cittadini e turisti di poter acquistare biglietti in modalità elettronica, grazie all’innovazione tecnologica che mira a rendere più efficienti anche i processi delle aziende di trasporto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *