Redazione

I nuovi palinsesti della Rai sono già un caso

I nuovi palinsesti della Rai sono già un caso

In attesa dell'esame definitivo, fanno discutere le indiscrezioni sull'impronta sovranista di RaiUno con Poletti, Setta e Cuccarini. Levata di scudi del Pd contro la Lega.

12 Giugno 2019 22.30

Like me!

Primo round dedicato ai palinsesti autunnali, illustrati dai direttori delle tre reti generaliste, nella riunione del 12 giugno del Consiglio di amministrazione della Rai: l’esame definitivo è previsto per il 5 luglio, a pochi giorni dalla presentazione ufficiale agli investitori pubblicitari e alla stampa in calendario il 9 luglio a Milano.

FOCUS SUI NOMI DI POLETTI, SETTA E CUCCARINI

Bocche cucite al settimo piano di viale Mazzini, ma è chiaro che gli occhi erano puntati su RaiUno, specie dopo le indiscrezioni – rilanciate dal sito di Repubblica e rimbalzate anche su Dagospia – sui nomi di Roberto Poletti, che dopo Unomattina estate sarebbe destinato a condurre anche la versione autunnale del contenitore del mattino; Monica Setta, alla quale verrebbe affidata una nuova striscia quotidiana e Lorella Cuccarini, al rientro sulla rete ammiraglia.

LA LEVATA DI SCUDI DEL PD

«Salvini occupa tutta RaiUno. Emergenza pluralismo in Rai», ha twittato il segretario dem della Vigilanza Michele Anzaldi. Gli ha fatto eco Francesco Verducci: «È in corso l’assalto sovranista al palinsesto di RaiUno. Il Cda è continuamente esautorato. C’è una questione Rai gigantesca, Salini non può assistere fischiettando mentre il pluralismo e l’autonomia vengono ridotti a carta straccia». In consiglio la direttrice Teresa De Santis – a quanto si è appresa- si sarebbe limitata soltanto a indicare le novità del palinsesto, senza specificare i nomi dei conduttori.

TORNA LA FICTION AL POSTO DI FAZIO

Non sarebbe prevista la striscia post Tg1 – ipotesi accantonata dopo le polemiche sulla candidatura di Maria Giovanna Maglie – mentre la domenica sera, al posto di Che tempo che fa di Fabio Fazio, pronto al trasloco su RaiDue, tornerebbe la fiction. In una seconda rete, che Carlo Freccero ha ridisegnato sempre più puntata sul target giovanile, dovrebbero trovare posto, tra le nuove proposte, spazi dedicati alla comicità e uno show ispirato allo spettacolo teatrale di Giovanni Veronesi A ruota libera, con Sergio Rubini, Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Margherita Buy, pronti a ‘fare il provino’ in ogni puntata a un’aspirante presentatrice, tra spirito arboriano e goliardate alla Amici miei.

VIA LIBERA AL NUOVO CONCORSO

Dopo aver rivoluzionato il palinsesto di RaiTre, Stefano Coletta punterà ancora sull’innovazione, senza interrompere quel racconto della realtà che è nel Dna della terza rete. Via libera in Cda al nuovo concorso per i giornalisti che avrà una forte impronta regionale. Le modalità sono ancora da definire, il bando potrebbe arrivare entro l’estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *