Com’è cambiato il paniere dell’Istat 2019

04 Febbraio 2019 09.04
Like me!

L'Istat ha rivisto il suo paniere per il calcolo dell'inflazione. Nel paniere del 2019 utilizzato per il calcolo degli indici NIC (per l’intera collettività nazionale) e FOI (per le famiglie di operai e impiegati), si legge sul sito dell'istituto di statistica, figurano 1.507 prodotti elementari (1.489 nel 2018), raggruppati in 922 prodotti, a loro volta raccolti in 407 aggregati. L’aggiornamento dell'elenco tiene conto dei cambiamenti nelle abitudini di spesa ma anche, dell’evoluzione delle norme.

DALLO ZENZERO ALLA BICI ELETTRICA COSA C'È NEL NUOVO PANIERE

Nel nuovo elenco entrano quindi frutti di bosco e zenzero tra i beni alimentari, bicicletta elettrica e scooter sharing nell'ambito dei trasporti, la cuffia con microfono nel settore tecnologico, l'hoverboard (la tavola elettrica munita di ruote) come articolo sportivo e la web tv all'interno degli abbonamenti alla pay tv.

LEGGI ANCHE: Quanto sono aumentate le spese per l'auto dal 2018

LEGGI ANCHE: Perché la frenata dell'inflazione a gennaio non è una buona notizia

MOBILI DA ESTERNO TRA I CONSUMI CONSOLIDATI FUORI CD E DVD VERGINI

Ad arricchire la gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati, riporta ancora l'Istat sul suo sito, entrano tavolo, sedia e mobile da esterno (tra i mobili da giardino), pannoloni e traversa salvaletto (tra gli altri prodotti medicali) e i prezzi dell’Energia elettrica del mercato libero che affiancano quelli del regime di maggior tutela nel contribuire alla stima dell’inflazione. Escono dal paniere invece il supporto digitale da registrare (come cd e dvd vergini) e la lampadina a risparmio energetico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *