Un altro drone ha bloccato l'aeroporto di Londra-Heathrow

Un altro drone ha bloccato l’aeroporto di Londra-Heathrow

08 Gennaio 2019 18.30
Like me!

Un altro drone ha provocato disagi a un aeroporto di Londra. Dopo Gatwick questa volta è toccato ai cieli di Heathrow, il principale scalo della City. Un elemento non identificato era stato avvistato in prossimità dello spazio aereo dell'aeroporto e ha causato il blocco delle partenze per circa un'ora. Lo ha annunciato una portavoce, precisando che la misura è stata presa precauzionalmente per evitare «ogni minaccia alla sicurezza operativa» dei voli, mentre si cercava di accertare la natura dell'oggetto. Un caso analogo, rimasto avvolto nel mistero, aveva causato lo stop totale dei voli per due giorni a Gatwick in pieno periodo natalizio, tra mercoledì 19 dicembre 2018 e venerdì 21 dicembre. Episodio mai chiarito, con la ricerca dei responsabili che non ha portato (almeno finora) a nessun risultato.

Lo stop è scattato poco prima delle ore 18 locali (le 19 in Italia). La portavoce dell'aeroporto si è scusata con i passeggeri per «i disagi arrecati», lasciando intendere che si è trattata di una precauzione temporanea. Scotland Yard, da parte sua, ha confermato di aver avviato un'indagine dopo aver ricevuto alcune denunce sul presunto «avvistamento di un drone nelle vicinanze» di Heathrow. «Nostri agenti stanno ora investigando queste denunce insieme con i colleghi della polizia aeroportuale», ha precisato una portavoce di Scotland Yard citata dall'agenzia Pa. Nel Regno Unito non è permesso far volare droni telecomandati entro un chilometro dagli aeroporti ed è prevista una pena di cinque anni di carcere per chi provoca un pericolo a un aereo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *