Pensionato ucciso, confessa il figlio

Redazione
06/12/2010

Risolto nel giro di poche ore il giallo sull’omicidio ad Andria di un anziano di 73 anni, Domenico Caputo, ucciso...

Pensionato ucciso, confessa il figlio

Risolto nel giro di poche ore il giallo sull’omicidio ad Andria di un anziano di 73 anni, Domenico Caputo, ucciso in casa con undici colpi di cacciavite e tre di forbici al torace. I carabinieri hanno arrestato il figlio Giuseppe Caputo di 44 anni, già noto alle forze dell’ordine, che avrebbe confessato di essere il responsabile dell’omicidio, maturato al termine di un ennesimo litigio per motivi economici.
Il cadavere dell’uomo era stato rinvenuto alle nove di mattina all’interno della sua abitazione a seguito di una chiamata al “112”. I carabinieri hanno trovato il corpo sul pavimento della cucina. Nella casa i militari hanno trovato anche un cacciavite intriso di sangue.