Per l’Italia debito pubblico record

Redazione
14/12/2010

In un solo anno, da ottobre 2009 a ottobre 2010, il debito pubblico italiano è aumentato di circa 63 miliardi...

Per l’Italia debito pubblico record

In un solo anno, da ottobre 2009 a ottobre 2010, il debito pubblico italiano è aumentato di circa 63 miliardi di euro. L’aumento è ancora più alto se si calcola l’incremento dall’inizio dell’anno: rispetto ai 1.763,6 miliardi di fine dicembre la crescità è stata di 104 miliardi, 5,9% in più.
A lanciare l’allarme è la Banca d’Italia, che, nel supplemento al bollettino di Finanza pubblica, descrive la situazione dei conti pubblici del nostro Paese, sottolineando che nel mese di ottobre il debito ha raggiunto i 1.867,398 miliardi di euro, contro gli 1.844 miliardi del mese di settembre.
Novità anche sul fronte delle entrate fiscali che, nei primi dieci mesi del 2010, si sono attestate a 294,307 miliardi di euro, un 1,8% in meno, più o meno 5,2 miliardi di euro, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
La flessione è dovuta alla mancanza delle entrate provenienti dalle cosiddette ‘una tantum’, le imposte sostitutive dell’Ires, dell’Irap e delle addizionali, introdotte con il decreto anticrisi del novembre del 2008. Ma al netto delle ‘una tantum’, le entrate sono in linea con le previsioni, spiega la Banca d’Italia.