Piaggio cerca l’intesa per i 114 esuberi

Redazione
15/03/2018

Piaggio Aerospace cerca un accordo con i sindacati per la gestione dei 114 esuberi in Liguria annunciati il 13 di...

Piaggio cerca l’intesa per i 114 esuberi

Piaggio Aerospace cerca un accordo con i sindacati per la gestione dei 114 esuberi in Liguria annunciati il 13 di marzo, e che seguono il via libera del governo al nuovo piano industriale che focalizza l'azienda nel business dei droni militari, confermando la cessione dei diritti di proprietà intellettuale del P180.

L'obiettivo è cercare un'intesa che, attraverso incentivi economici, consenta ai lavoratori oggi in cassa integrazione di chiudere il loro rapporto con Piaggio in maniera volontaria. L'accordo nel dettaglio prevede, per i lavoratori che aderiranno liberamente e volontariamente alla mobilità, degli incentivi a "step": per chi aderisce entro il 20 aprile l'azienda erogherà 30 mensilità per un massimo di 50 lavoratori. Entro il 20 maggio erogherà 24 mensilità per un massimo di 35 lavoratori. Entro il 20 giugno 18 mensilità per massimo 18 lavoratori ed entro il 20 luglio 12 mensilità per massimo 11 lavoratori.

«Con questo accordo – spiega Antonio Antonio Apa, segretario Uilm Genova – tuteliamo i lavoratori scongiurando i licenziamenti e offriamo una possibile soluzione per i lavoratori interessati. Chiaramente questo rappresenta solo un pezzo della soluzione al problema. Abbiamo ancora 113 persone in Cigs a cui riteniamo vada data soluzione, a tutti, entro la fine del periodo di cassa. Il nostro obiettivo rimane non lasciare nessuno per strada».