Piazza Affari chiude in calo dell’1%

Redazione
20/08/2012

Piazza Affari ha chiuso in calo dell’1% sulla scia delle precisazioni della Bce e delle critiche della Bundesbank all’eventualità di...

Piazza Affari ha chiuso in calo dell’1% sulla scia delle precisazioni della Bce e delle critiche della Bundesbank all’eventualità di un intervento dell’istituto di Francoforte sul mercato obbligazionario, che hanno annullato l’effetto positivo delle indiscrezioni riportate dal settimanale tedesco Der Spiegel.
CRITICHE DELLA BUNDESBANK ALLA BCE. La banca centrale tedesca resta infatti critica sul piano della Bce di intervenire sui mercati del debito per ridurre i costi proibitivi per Spagna e Italia. Dal canto suo la Bce, rispondendo allo Spiegel che aveva scritto che l’istituto centrale europeo starebbe valutando l’introduzione di limiti alle oscillazioni dei tassi d’interesse dei titoli di stato, ha detto che è sbagliato speculare su futuri interventi e dare notizia di decisioni che non sono ancora state prese.L’indice FTSE Mib ha chiuso in calo dell’1%, l’AllShare ha ceduto lo 0,96%, mentre il paneuropeo FTSEurofirst ha lasciato sul terreno lo 0,46%.
BANCHE IN ORDINE SPARSO. In ordine sparso le banche. Sul finale sono risalite sopra la parità Intesa SanPaolo e Mediobanca. Le perdite maggiori sono state registrate da Popolare Emilia Romagna. Unicredit ha chiuso poco sotto la parità.
Sotto i riflettori Montepaschi, che ha terminato la seduta in rialzo del 5,1% sulla prospettiva che la Fondazione riduca la partecipazione e faccia spazio a nuovi azionisti di peso. Il titolo nel corso della seduta è arrivato a guadagnare fino al 16,9%. Gli scambi sono stati pari a cinque volte quelli mediamente registrati in una seduta ed è passato di mano circa il 4,7% del capitale.
Debole Telecom Italia (-3,64%), che ha risentito della notizia di una condanna di primo grado in Brasile al pagamento di imposte non versate, sanzioni e interessi per 550 milioni di euro. Realizzi per Finmeccanica (-5,1%) e Mediaset (-3,78%) dopo il rally della scorsa settimana. Fiat ha perso il 2,6%, Fiat Industrial l’1,9%.
CAMFIN IN RIALZO DELLO 0,92%. Camfin ha chiuso in rialzo dello 0,92%, in controtendenza rispetto al mercato, tra le speculazioni suscitate dalle divergenze di vedute dei due principali azionisti. La controllata Pirelli ha ceduto l’1,56%, mentre relios il 4,35%, che si somma alle perdite della scorsa settimana. Contrastata la galassia Unipol-FonSai. Balza Premafin (+7,95%). In lieve calo Fonsai, che cede lo 0,35% a 0,9865 euro, ancora sotto il prezzo dell’aumento. Unipol sale dello 0,58% a 2,088 euro.