Piazza Affari la migliore d’Europa +2,4%

Redazione
21/08/2012

Piazza Affari chiude in buon rialzo, anche se con volumi ancora estivi, in un mercato che rimbalza ancora e torna...

Piazza Affari chiude in buon rialzo, anche se con volumi ancora estivi, in un mercato che rimbalza ancora e torna a ragionare su possibili acquisti di bond italiani e spagnoli da parte della Bce, a partire da settembre. L’indice Ftse Mib chiude in rialzo del 2,4%, l’AllShare del 2,06%, il MidCap del 2,02%. Volumi per un controvalore di circa 1,5 miliardi di euro. Si guarda allo spread Btp-bund che torna sui minimi da inizio luglio.
I MERCATI SI FIDANO DI DRAGHI. Il freno messo dalla Bundesbank ai progetti della Banca centrale europea e di Mario Draghi ha generato una polemica che ha portato la Bce a negare ufficialmente che un piano sia già stato concretamente concepito, ma le Borse hanno ripreso a correre: martedì 21 agosto gli indici sono tornati a salire con decisione.
ACQUISTI SUI BANCARI, CORRE MPS. Acquisti sui bancari, che grazie anche al nuovo balzo di Mps fanno meglio del mercato europeo. Ieri le quotazioni hanno sofferto per le prese di posizione della Bundesbank e del ministero delle Finanze tedesco contro l’ipotesi di interventi Bce per frenare gli spread.
Il paniere delle banche italiane sale di oltre il 4%, lo Stoxx di settore in rialzo dell’1,9%. Intesa SanPaolo segna un aumento del 5%, Unicredit del 2,8%. Montepaschi sale sulla prospettiva che la Fondazione riduca la partecipazione e che nel capitale entri il Tesoro. Alla base del rally, secondo gli operatori, ci sono anche ricoperture.
SOTTOTONO PIRELLI, RIMBALZA PRELIOS. Nel settore automotive sottotono Pirelli, già nei giorni scorsi immune rispetto allo scontro tra Marco Tronchetti Provera e la famiglia Malacalza sulle modalità per ridurre l’indebitamento di Camfin. Il titolo della holding anche oggi è cauto dopo la chiusura stabile di ieri e un paio di sedute in netto rialzo. Segna un lieve rialzo. Rimbalza Prelios, dopo i recenti ribassi legati alle voci di nuove svalutazioni.
Meglio del settore in Europa Telecom Italia, in rialzo dello 0,6% circa da uno Stoxx in calo dello 0,3%. Nei giorni scorsi il titolo ha perso terreno sui timori legati a un accertamento fiscale per la controllata Tim Brasil . Il 21 ai il gruppo ha ribadito che prevede di vincere il ricorso presentato in Brasile.  Unipol è tra le migliori dell’indice Mid Cap.