Pietrangelo Buttafuoco designato da Sangiuliano presidente della Biennale

Redazione
26/10/2023

La proposta di nomina è stata inviata a Camera e Senato e ora le commissioni Cultura dovranno esprimere il proprio parere entro il 14 novembre. Lo scrittore e giornalista prenderà il posto di Roberto Cicutto. Il meloniano Speranzon: «Infranto un altro tetto di cristallo».

Pietrangelo Buttafuoco designato da Sangiuliano presidente della Biennale

Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha designato Pietrangelo Buttafuoco come presidente della Fondazione La Biennale di Venezia. La proposta di nomina è stata inviata a Camera e Senato e ora le commissioni Cultura di Montecitorio e Palazzo Madama dovranno esprimere il proprio parere entro il 14 novembre. Scrittore, giornalista e già presidente del Teatro Stabile di Catania, Buttafuoco prenderà così il posto di Roberto Cicutto scelto nel 2020 per guidare la Biennale dall’allora ministro Dario Franceschini. La sua carica era in in scadenza con il Cda il prossimo febbraio.

LEGGI ANCHE: L’Opa della destra sulla cultura: la Mostra del cinema di Venezia e non solo

Speranzon (FdI): «Con Buttafuoco alla Biennale è stato infranto un altro tetto di cristallo»

«Con la designazione da parte del ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, di Pietrangelo Buttafuoco come presidente della Fondazione La Biennale di Venezia è stato infranto un altro tetto di cristallo», ha commentato in una nota Raffaele Speranzon, vicecapogruppo vicario dei senatori di Fratelli d’Italia. «Spesso», ha aggiunto Speranzon, «la Fondazione La Biennale è stata considerata dalla sinistra un feudo in cui collocare amici e accoliti. Buttafuoco, finalmente, afferma un cambio di passo che il governo Meloni vuole imprimere in ogni sede culturale e sociale della nazione: solo personalità scelte per lo spessore, la competenza e l’autorevolezza. A Buttafuoco vanno le mie vive congratulazioni ed i miei migliori auguri di buon lavoro».