Pino Insegno e gli ospiti vip non fanno decollare il Mercate in fiera: lo share resta basso

Redazione
17/10/2023

Nonostante la smentita dell'ad Roberto Sergio, il programma non decolla e gli ascolti restano bassi. Non basta la presenza di Carlo Conti, Francesco Paolantoni e Gabriele Cirilli.

Pino Insegno e gli ospiti vip non fanno decollare il Mercate in fiera: lo share resta basso

Il Mercante in fiera di Pino Insegno non decolla. Nonostante la scelta di invitare alcuni vip come ospiti, per tentare di risollevare lo share, il programma in onda su Rai 2 non ha vissuto particolari picchi d’ascolti nella serata di lunedì 16 ottobre. A partecipare allo show sono stati Carlo Conti, Francesco Paolantoni e Gabriele Cirilli, ma il risultato non ha soddisfatto le attese. Il game show di Pino Insegno ha fatto registrare uno share del 2,08 per cento, pari a 398 mila spettatori, nel segmento Fuori due. Nel game, invece, si è saliti al 2,59 per cento, pari a 541 mila persone.

I vip proseguono: ci saranno tre volti di Ballando con le stelle

L’esperimento di avere ospiti illustri, però, proseguirà. Martedì 17 ottobre a partecipare al game show saranno tre volti noti di Ballando con le stelle, programma di punta di Rai 1, nuovamente in onda da sabato 21 ottobre. Ci saranno Carolyn Smith, Guillermo Mariotto e Simone Di Pasquale. Nel comunicato si legge che «proveranno a scalare la Piramide d’Oro per conquistare il premio più alto in palio da donare a una associazione no profit. Tra scambi di carte, offerte accettate e richieste di rilancio, i tre concorrenti cercheranno di indovinare la strategia del mercante Insegno per restare in gara ed evitare il graffio fatale della Gatta Nera, Lavinia Abate».

Pino Insegno e gli ospiti vip non fanno decollare il Mercate in fiera lo share resta basso
Pino Insegno (Imagoeconomica).

L’ad Sergio frena: «Insegno non è in discussione»

Se si dovesse continuare sull’attuale trend di ascolti, Pino Insegno potrebbe rischiare la cancellazione del suo programma. Un’eventualità che, però, è stato l’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, a smentire. In un’intervista l’11 ottobre ha difeso il conduttore: «Sono indignato per la violenza quotidiana nei confronti di Pino Insegno. Ha una storia professionale di 40 anni, è un professionista serio. Ha voluto affrontare una sfida in una programmazione complessa non molto distante dalle precedenti in quella fascia. Non viene chiuso. Non è telemeloni e lui rimane e prosegue la sua attività con Il mercante in fiera».