Playboy, addio nudi

Playboy, addio nudi

13 Ottobre 2015 07.27
Like me!

Addio nudi. Playboy si riveste e da marzo 2016 smetterà di pubblicare foto di conigliette come mamma le ha fatte.
Dove non erano riusciti il bigottismo e le battaglie femministe c’è riuscito internet. Già, perché come ha spiegato l’amministratore delegato della rivista Scott Flanders, nell’era del web il nudo patinato è diventato passé, demodé. Perché oggi, ha sottolineato, «con un clic puoi trovare tutto il sesso che vuoi», ha detto Flanders.
E i numeri lo confermano, visto che dalle 5,6 milioni di copie del 1975 si è passati alle 800 mila attuali.
La rivista nata nel 1953 con Marilyn in copertina e diventata un simbolo globale dell’erotismo cambierà dunque linea editoriale con il placet del patron Hugh Hefner. In vena di austerity. A 88 anni, il patron di Playboy già aveva detto basta al sesso e tagliato spese e benefit per le conigliette ospiti della sua villa.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *