La polemica tra Sala e Fontana sui soldi sauditi alla Scala

La polemica tra Sala e Fontana sui soldi sauditi alla Scala

10 Marzo 2019 10.53
Like me!

Nuovo scambio di battute tra il sindaco di Milano Beppe Sala e il presidente della Lombardia Attilio Fontana sulla delicata questione del cda de La Scala e del possibile ingresso dei sauditi. A proposito della possibilità che l'Arabia Saudita entri nel consiglio di amministrazione del teatro e delle relative polemiche che ne sono seguite «noto solo che più di uno non resiste alla tentazione di partecipare al gioco del 'io non c'ero e se c'ero dormivo'. Oggi si iscrive a questo club il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana», ha scritto sulla sua pagina Facebook il sindaco del capoluogo meneghino, Giuseppe Sala, che del cda del teatro è anche presidente.

LEGGI ANCHE: Soldi sauditi alla Scala: i malumori nel cda per la mossa di Pereira

NEL CDA ANCHE UN RAPPRESENTANTE DELLA REGIONE

Il presidente Fontana «dice che non ne sapeva nulla», ha aggiunto Sala che poi si è rivolto nel post direttamente al governatore lombardo. «Presidente, ci spieghi una cosa. Visto che, è tutto verbalizzato, il cdA della Scala dell'11 febbraio ha discusso della questione e che la Regione ha una rappresentante nel cda, come faceva a non essere al corrente di una questione così delicata?». «Delle due l'una», ha continuato, «O il suo rappresentante in cda non ha compreso una comunicazione così importante e rilevante per Milano e la Lombardia e non la avverte, e allora lo revochi immediatamente, oppure lei fa il furbo». Infine Sala ha ribadito che nel cda del 18 marzo «esamineremo le carte, è inutile arrivare a conclusioni prima».

A PROPOSITO DEI SAUDITI E DELLA SCALA.

Nel CdA del 18 Marzo esamineremo le carte, è inutile arrivare a conclusioni…

Geplaatst door Beppe Sala op Zondag 10 maart 2019

IL NUOVO AFFONDO DI FONTANA A SALA

Non è tardata ad arrivare la controreplica di Attilio Fontana secondo cui «le relazioni con i sauditi non nascono certo con la Lega o con Max Ferrari… È una fake news». Il presidente della Regione ha poi aggiunto su Facebook, tornando sull'ingresso eventuale dell'Arabia Saudita nel cda della Scala, che «molti hanno fatto i furbetti provando a tenere alta l'attenzione su un falso e evitando di andare al cuore della questione. Anche il sindaco non ha resistito, dichiarandosi sorpreso per una notizia non vera. Un capolavoro retorico utile a rilanciare la polemica e tenere i riflettori sulla Lega… è una furbata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *