Forze dell’ordine a Coverciano, a colloquio con Zaniolo e Tonali

Redazione
12/10/2023

La polizia giudiziaria è stata incaricata dalla procura di Torino per l'inchiesta sul calcio scommesse. La Figc: «I due giocatori non sono nella condizione per affrontare gli impegni in programma e faranno rientro nei propri club».

Forze dell’ordine a Coverciano, a colloquio con Zaniolo e Tonali

Poche ore dopo le dichiarazioni in questura di Fabrizio Corona, la polizia giudiziaria incaricata dalla procura di Torino, è arrivata a Coverciano, sede del ritiro della Nazionale, attorno alle 18 di giovedì 12 ottobre, per ascoltare i due centrocampisti di Galatasaray e Newcastle Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo. Gli ex giocatori di Milan e Roma, sono coinvolti anche loro nell’inchiesta della procura di Torino sul calcio scommesse, la stessa che riguarda Nicolò Fagioli, centrocampista della Juventus.

La dichiarazione della Figc

«La Federazione» – si legge nella nota della Figc – «comunica che, nel tardo pomeriggio di oggi, la procura della Repubblica di Torino ha notificato atti di indagine ai calciatori Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo, attualmente in raduno con la Nazionale presso il Centro tecnico federale di Coverciano. A prescindere dalla natura degli atti, ritenendo che in tale situazione i due calciatori non siano nella necessaria condizione per affrontare gli impegni in programma nei prossimi giorni, la Federazione ha deciso di consentire il loro rientro presso i propri club, anche a tutela degli stessi».