«Polizia fabbricò prove contro genitori Maddie»

Redazione
14/12/2010

Nuove rivelazioni di WikiLeaks. Questa volta, nel mirino del celebre sito è finita la polizia britannica, accusata di aver “fabbricato”...

«Polizia fabbricò prove contro genitori Maddie»

Nuove rivelazioni di WikiLeaks. Questa volta, nel mirino del celebre sito è finita la polizia britannica, accusata di aver “fabbricato” le prove contro Kate e Gerry McCann, i genitori della piccola Madeleine (Maddie), scomparsa in Portogallo nel maggio 2007. I due infatti erano stati considerati arguidos, cioè formalmente sospettati dalla polizia portoghese.
A rivelarlo è stato l’ambasciatore americano in Portogallo, Al Hoffman, in un dispaccio del settembre 2007 pubblicato dal quotidiano britannico The Guardian (vai alla fonte). Il diplomatico ha riferito infatti che durante un incontro con il suo omologo britannico in Portogallo, Alexander Wykeham Ellis, avvenuto due settimane dopo che i genitori di Maddie furono dichiarati sospetti, Ellis «ha ammesso che la polizia» del suo Paese «ha fabbricato le prove attuali contro i McCann e ha sottolineato che le autorità da entrambi i Paesi hanno lavorato in collaborazione.
La scomparsa di Maddie», ha aggiunto il diplomatico americano, «ha generato molta attenzione dai media internazionali, con controversie legate alle indagini della polizia portoghese e alle dichiarazioni dei genitori» della bambina. Kate e Gerry, nel luglio 2008, sono stati comunque scagionati.