Vacanze romane tra riserva dello zingaro e Festival bara

Nunzia Vobis

Vacanze romane tra riserva dello zingaro e Festival bara

01 Settembre 2018 06.00
Like me!

Sono finite le ferie? Riprendiamoci con il meglio del peggio dell'estate.

EI FOA. Il giornalista Marcello Foa, dopo essere stato proposto dal governo gialloverde come nuovo presidente della Rai ed essere stato eletto il 31 luglio dal consiglio di amministrazione, il primo agosto si è visto bocciate la nomina dalla Commissione di Vigilanza Rai.

A VOLTE RITOCCANO. «Se si vuole giocare con questa storia dell'Iva e dei ritocchi si faccia pure, ma il nostro obiettivo è non aumentarla e vale sia per il M5s che per la Lega», ha dichiarato il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, intervistato a In Onda su La7. «Il nostro obiettivo è ritoccare l'iva per non farla aumentare».

SALUTI ROMANI. Alessandra Mussolini ha abbandonato Forza Italia: «È affetta da una malattia autoimmune, produce anticorpi contro se stessa andando contro la linea politica che ha sempre sostenuto».

FORZA UOVA. Nella notte tra il 29 e il 30 luglio Daisy Osakue, giovane atleta nata in Italia da genitori nigeriani, è stata vittima di un’aggressione a Moncalieri, prima cintura torinese, venendo colpita all’occhio da un uovo lanciato da un'auto in corsa. I carabinieri di Torino hanno identificato gli autori dell’aggressione: tre 20enni italiani, responsabili di altro raid simili avvenuti in precedenza.

LA RISERVA DELLO ZINGARO. Il 4 agosto, in affanno e tra le polemiche, a Roma è stata inaugurata Tiberis, la spiaggia sul Tevere all’altezza di Ponte Marconi, voluta dalla sindaca Virginia Raggi. Per la protezione dello stabilimento comunale contro furti e occupazioni, si è lasciata sfuggire una delle responsabili del progetto, «ci siamo raccomandati a Zorro», il capo di un insediamento di rom che vivono accampati nell’area, gli stessi che erano stati fatti allontanare durante i lavori di bonifica dell’area.

FESTIVAL BARA. Ha suscitato non poche perplessità la proposta emersa da una commissione congiunta Cultura-Ambiente del Campidoglio ll’8 agosto: concerti di musica classica e proiezioni di film nei cimiteri romani per racimolare introiti con cui sistemare le aree degradate come quelle del Verano. «Speriamo che i concerti non siano di una noia mortale», è stata la battuta più gettonata dal popolo del web.

PORN IN THE USA. Asia Argento, simbolo del movimento #MeToo nonché una delle prime attrici a denunciare il produttore Harvey Weinstein, secondo il New York Times è stata a sua volta accusata di violenza sessuale. L’attore e musicista americano Jimmy Bennett ha dichiarato di essere stato aggredito sessualmente in una camera d'albergo della California quando aveva 17 anni. Asia Argento, che all’epoca dei fatti ne aveva invece 37, e il compagno Anthony Bourdain dopo le dichiarazioni su Weinstein ha pagato 380 mila dollari a Bennett per fermare una minacciata azione legale.

Cosa succede quando #MeToo è al maschile

Avital Ronell, 66 anni, è una docente di tedesco e letteratura comparata alla Nyu, lesbica e femminista, definita da un collega come “una delle poche vere ‘star’ della filosofia di questo mondo”.

RUBO-COOP. Deregulation, false ispezioni, evasione, sfruttamento dei lavoratori: è La grande truffa delle false coop, raccontata da un’inchiesta de L’Espresso. Tra supermercati, ristoranti, bar, alberghi, fino alle grandi aziende, dall’abbigliamento alle metalmeccaniche, sono migliaia i casi attività illecite per contenere i costi con lavoratori sottopagati forniti da cooperative, divenute società di comodo, che hanno aperto e chiuso repentinamente facendo dumping salariale.

IRAN FUNESTA. L’Iran ha citato gli Stati Uniti davanti alla Corte Penale Internazionale. Secondo Teheran, infatti, le sanzioni varate da Trump nei confronti della Repubblica islamica rappresenterebbero un grave illecito e meriterebbero una condanna da parte degli organi giurisdizionali competenti.

TESTIMONI DI GENOVA. Complottisti al lavoro sul crollo del Ponte Morandi a Genova, costato la vita a 43 persone. Sul web c’è chi dice di aver visto esplosioni subito prima della tragedia. A scatenare le voci è stato uno dei video del crollo nel quale, all’inizio, si vedono due bagliori. È in realtà molto probabile che si tratti di lampi, visto che su Genova quel giorno si era scatenato un nubifragio di grandi dimensioni.

I SOLITI IDIOTI. Le fontane di Roma prese per piscine. Sono stati numerosi gli episodi di turisti sorpresi e multati per essersi immersi o bagnati: due statunitensi di circa 50 anni si sono gettati nella Fontana di Trevi con un tuffo all'indietro; una turista egiziana di 29 anni è stata sorpresa di notte a immergere i piedi nella stessa fontana; un ragazzino spagnolo di 12 anni è stato bloccato a piazza Navona, mentre era intento a bagnarsi in una delle fontane monumentali; una turista americana di 68 anni aveva immerso un piede nella fontana che si trova alla base dell'Altare della Patria; nella stessa fontana ai piedi del Milite Ignoto due turisti inglesi hanno fatto il bagno addirittura nudi.

COPPIA CONFORME. Salvini e Orban si sono incontrati a Milano per blindare i confini europei: è nata l’asse italo-ungherese contro gli sbarchi. Altissimo il feeling tra il titolare del Viminale e il primo ministro dell’Ungheria che ha detto: «Salvini è il mio eroe e anche un mio compagno di destino».

PRENDI I SOLDI E STAPPA. A Livorno come a L’Aquila: intercettazioni choc tra imprenditori dopo la tragica alluvione del 10 settembre 2017: «Brinderemo all’alluvione». Lo ha svelato il capo della squadra mobile di Livorno, Salvatore Blasco, illustrando le irregolarità nelle procedure di appalto che hanno portato all’arresto dell’ex coordinatore della Protezione civile del Comune.

PROPOSTA INCOSCIENTE. La ministra della Salute Giulia Grillo ha annunciato una proposta di legge su vaccinazioni con “obbligo flessibile”, usa sorta di contraddizione in termini, dopo che l’Associazione dei presidi ha fatto sapere che, in mancanza del certificato di avvenuta vaccinazione, i genitori non potranno mandare i figli a scuola. «Spingeremo per il metodo della raccomandazione», ha dichiarato la ministra, «che è quello che noi prediligiamo da un punto di vista politico, nel quale prevederemo delle misure flessibili di obbligo sui territori, e quindi anche nelle Regioni e nei Comuni dove ci sono tassi più bassi di copertura vaccinale o emergenze epidemiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *