Portogallo, Cavaco Silva rieletto presidente

Redazione
23/01/2011

Il conservatore Anibal Cavaco Silva, il capo dello stato uscente, è stato rieletto presidente del Portogallo, con il 53% dei...

Portogallo, Cavaco Silva rieletto presidente

Il conservatore Anibal Cavaco Silva, il capo dello stato uscente, è stato rieletto presidente del Portogallo, con il 53% dei voti. Il socialista Manuel Alegre ha sfiorato il 20% mentre l’indipendente Fernando Nobre si è fermato al 14%. I seggi si sono aperti nella mattina del 23 gennaio, con quasi dieci milioni di persone chiamate al voto.
VITTORIA ANNUNCIATA. Silva era dato per vincente già dai giorni scorsi. Le ultime rivelazioni pubblicate dai giornali, gli attribuivano fra il 54% e il 59% delle intenzioni di voto, mentre assegnavano al socialista Manuel Alegre, 75 anni, il 25% circa.
Il presidente portoghese non ha poteri esecutivi, è il comandante supremo dell’esercito, presiede il Consiglio di stato e ha la facoltà di licenziare il premier e di sciogliere il parlamento.
Nel 2006 Cavaco era già stato eletto al primo turno con il 50,5% davanti ad Alegre con il 20,7% e all’ex presidente socialista Mario Soares con il 14,3%.
L’astensione ha toccato un picco storico, secondo i primi risultati ufficiali, attestandosi oltre il 50%, segno per diversi analisti del poco interesse suscitato dalla campagna elettorale ma anche del fatto che la preoccupazione prioritaria della gente è per i problemi economici provocati dalla crisi e dalle manovre di austerità decise dal governo. In questo contesto, Anibal Cavaco Silva si è presentato agli elettori come un fattore di stabilità per il paese.