Poste Italiane è Top Employer per il quinto anno consecutivo

Redazione
18/01/2024

Premiate le strategie dell'azienda, con particolare apprezzamento per le iniziative di welfare e le politiche inclusive. Il Gruppo guidato dall’ad Matteo Del Fante conferma la leadership per la qualità delle politiche di organizzazione e valorizzazione delle risorse umane.

Poste Italiane è Top Employer per il quinto anno consecutivo

Per il quinto anno consecutivo Poste Italiane è Top Employer grazie alle sue politiche di risorse umane e, in particolar modo, all’impegno rivolto al benessere dei dipendenti e delle loro famiglie e alle iniziative per l’inclusione, che si integrano con le strategie di valorizzazione delle risorse umane basate sui principi di equità e merito. A giudizio del Top Employers Institute, che certifica da 30 anni le eccellenze aziendali nelle politiche e strategie sulle human resources, l’azienda si è distinta nella diffusione di una cultura inclusiva con interventi a favore dei dipendenti e delle loro famiglie e una crescente capacità di prendersi cura delle persone, promuovendo l’equilibrio tra la vita privata e quella lavorativa. La valutazione ha considerato, tra i punti di forza di Poste, le politiche di welfare aziendale, il sostegno alla crescita delle giovani generazioni, la tutela delle fragilità e delle diverse genitorialità. Tali elementi contribuiscono a generare senso di appartenenza e identità aziendale.

L’ad Del Fante: «Risultato particolarmente prestigioso»

Soddisfazione da parte di Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane: «Essere Top Employer per il quinto anno consecutivo certifica il valore dei risultati raggiunti dalle nostre politiche di welfare. Un risultato particolarmente prestigioso per la nostra azienda, che è il maggior datore di lavoro del Paese. Il riconoscimento conferma la capacità di Poste Italiane di saper creare le migliori condizioni per i dipendenti e tenere al benessere delle loro famiglie, coniugando crescita, risultati, innovazione e sviluppo». Gli ha fatto eco Giuseppe Lasco, condirettore generale: «La valorizzazione delle donne e degli uomini di Poste Italiane è da sempre al centro delle politiche del Gruppo e l’attestazione ottenuta ancora una volta dal Top Employers Institute ne è la prova. La nostra priorità è la creazione di un ambiente di lavoro inclusivo che garantisca poste itpari opportunità di lavoro e crescita professionale, fattori essenziali per attrarre i talenti più giovani e incoraggiare lo sviluppo delle competenze presenti in azienda».

Poste Italiane è Top Employer per il quinto anno consecutivo
Giuseppe Lasco (Poste Italiane).