Presidenziali Usa 2024: Haley domina il quarto dibattito televisivo tra i candidati repubblicani

Redazione
07/12/2023

Attaccata da DeSantis e Ramaswamy, è stata difesa da Christie: «Questa è una donna intelligente e di successo». Ancora assente Trump, che continua a disertare il confronto forte di un ampio vantaggio nei sondaggi.

Presidenziali Usa 2024: Haley domina il quarto dibattito televisivo tra i candidati repubblicani

Assente come sempre Donald Trump, che continua a disertare il confronto, Nikki Haley si conferma la più temibile e credibile rivale del tycoon nel quarto dibattito televisivo in Alabama tra i candidati presidenziali repubblicani, che si è svolto a 40 giorni dall’inizio delle primarie in Iowa.

Presidenziali Usa 2024: Haley domina il quarto dibattito televisivo tra i candidati repubblicani. Ancora assente Trump.
Chris Christie, Nikki Haley, Ron DeSantis e Vivek Ramaswamy durante il quarto dibattito tv (Getty Images).

Tra i repubblicani è ormai una gara per il secondo posto dietro Trump

Mancava Trump, forte di un ampio vantaggio nei sondaggi, ma scontri e insulti di ogni genere non sono mancati. Quattro i candidati presenti, gli ultimi rimasti: oltre all’ex ambasciatrice all’Onu, particolarmente a suo agio davanti alle telecamere, il governatore della Florida Ron DeSantis, l’ex governatore del New Jersey Chris Christie e l’imprenditore biotech Vivek Ramaswamy. In quella che ormai sembra ridotta a una gara per il secondo posto, anche come soluzione in extremis in caso di imprevisti (magari legali) nella corsa di Trump, Haley è diventata fin da subito il principale bersaglio degli attacchi dei rivali.

Presidenziali Usa 2024: Haley domina il quarto dibattito televisivo tra i candidati repubblicani. Ancora assente Trump.
Vivek Ramaswamy mostra un foglio con la scritta “Nikki=Corrotta” (Getty Images).

Il pesante attacco ad Haley da parte di Ramaswamy e la difesa di Christie

DeSantis e Ramaswamy, in particolare, hanno accusato Haley di essere finanziata e quindi condizionata dai ricchi donatori di Wall Street. Il secondo l’ha definita «corrotta» (alzando anche un cartello con questa scritta) e «fascista più di Biden», paragonandola in modo sessista ad un «Dick Cheney col rossetto». In risposta, Ramaswamy ha ottenuto i “buuu” del pubblico presente e la difesa a spada tratta da parte di Christie: «Sei lo sbruffone più odioso d’America, questa è una donna intelligente e di successo, dovresti smetterla di insultarla», ha detto rimproverandolo di attaccare Haley a livello personale e non politico.