Presidenziali Usa, cosa sono i caucus e la differenza con le primarie

Si tratta di appuntamenti elettorali che prendono il nome dai nativi americani e che si sostanziano in riunioni organizzate dai partiti al termine delle quali viene scelto il candidato che rappresenterà quello Stato nella corsa alla Casa Bianca.

Presidenziali Usa, cosa sono i caucus e la differenza con le primarie

L’ex presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha vinto con il 51 per cento dei voti i caucus in Iowa, territorio del Midwest Usa e prima tappa per la corsa alla candidatura per la Casa Bianca nelle Presidenziali del prossimo 5 novembre. Ma cosa sono i caucus? Qualcosa di simile alle primarie. I due termini sono utilizzati spesso come sinonimi anche se ci sono delle nette differenze

Cosa sono i caucus?

I candidati democratici e repubblicani alla Presidenza Usa vengono scelti attraverso due modalità: con i caucus e con le primarie. Queste ultime sono sicuramente più diffuse rispetto alla prima, venendo utilizzate in ben 40 Stati. Quest’anno l’iter è cominciato il 15 gennaio con il caucus dell’Iowa e solitamente ha fine ad agosto con le convention dei partiti. Il termine caucus ha origine indiana e fa riferimento alle riunioni dei capi tribù di Algonquin. Si tratta di appuntamenti elettorali gestiti dai partiti che chiedono ai propri elettori di presentarsi in un dato luogo e orario per discutere pubblicamente le proprie preferenze in una grande assemblea. A seguito dei dibattiti, vengono scelti i delegati da inviare alle riunioni dello Stato di appartenenza. Le primarie, invece, sono appuntamenti elettorali gestiti e organizzati dallo Stato e non dal partito.

Donald Trump in Iowa
Donald Trump in Iowa (Getty Images).

Verso le elezioni Usa

I caucus dell’Iowa rappresentano una prima tappa fondamentale verso le elezioni per la Casa Bianca del prossimo 5 novembre, con il partito repubblicano e democratico che in questi mesi dovranno scegliere il proprio candidato.