Previsioni meteo, weekend con tempeste di vento e crollo di almeno 10 gradi

Redazione
25/11/2023

Neve fino a 400-700 metri. Notti sotto zero a Firenze e Roma. Le temperature percepite scenderanno a causa delle raffiche a oltre 80-100 km/h.

Previsioni meteo, weekend con tempeste di vento e crollo di almeno 10 gradi

È un weekend caratterizzato dal freddo quello del 24-25 novembre 2023, con vento di Foehn forte verso la Pianura Padana, tempeste e raffiche al Centro-Sud con mareggiate sulle coste esposte. E ancora, neve fino a 400-700 metri sull’Appennino centro-meridionale e crollo delle temperature anche di 10-12 gradi con notti sotto zero a Firenze e Roma. Tutte caratteristiche di un inverno anticipato secondo l’analisi di Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, che conferma l’arrivo di «una delle più importanti e veloci irruzioni di aria artica degli ultimi tempi in Italia». Il freddo dovrebbe restare imprigionato al Nord per una settimana.

Raffiche di vento a oltre 800-100 km/h

Non si escludono deboli fioccate anche in Pianura Padana e gelate estese, in una prima fase, anche alle pianure del Centro. Al Sud avremo neve sulle montagne fino ai 700-1.000 metri e tanto maltempo con piogge a tratti anche persistenti tra Calabria e Puglia. Il freddo sarà accentuato dal forte vento e dall’effetto wind-chill, il raffreddamento causato appunto dal vento. Le temperature percepite, ha spiegato Gussoni, scenderanno a causa delle raffiche a oltre 80-100 km/h attese sui crinali ma localmente anche in pianura, soprattutto nelle zone raggiunte dal Foehn e dalla Tramontana più sostenuta.

Settimana ancora sotto zero al Nord

Domenica 26 novembre il maltempo abbandonerà il Sud dove il tempo tornerà asciutto, ma il risveglio sarà gelido ovunque. La nuova settimana sarà ancora sotto zero al Nord, mentre al Centro-Sud aria molto umida proveniente da Ovest porterà piogge e un graduale rialzo termico. Da lunedì 27 gradualmente leggero rialzo delle temperature al Centro-Sud e nella giornata di martedì 28 potrebbero presentarsi piogge torrenziali sul Centro-Basso Tirreno, ma neve solo sulle cime più alte dell’Appennino. Pressione in calo e tempo instabile anche all’inizio di dicembre.