A marzo 2019 il prezzo dei carburanti è salito del 2,7% su base annua

29 Marzo 2019 10.14
Like me!

Tornano a salire i prezzi dei carburanti a marzo 2019. Secondo le stime provvisorie dell'Istat, infatti, rispetto allo stesso periodo del 2018 il rialzo è del 2,7%, in controtendenza rispetto al calo dello 0,5% registrato a febbraio.

LEGGI ANCHE: A febbraio 2019 l'inflazione è cresciuta all'1,1%

Il dato tendenziale del mese che sta per finire è il più alto da novembre 2018 (+8,4%). Per quanto riguarda invece il cosiddetto carrello della spesa, a marzo i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona hanno segnato un rallentamento. Su base annua l'aumento è dell'1,3%, rispetto al +1,6% registrato a febbraio. Se però si guarda ai prodotti ad alta frequenza d'acquisto, che comprendono anche i carburanti, si nota un'accelerazione: +1,6% dal +1,5% del mese precedente. Le variazioni tendenziali dei prezzi sono inoltre superiori a quelle del tasso d'inflazione generale, che è rimasto stabile all'1% su base annua, mentre su base mensile è aumentato dello 0,3%. Per l'Istat, la stabilità dell'inflazione è dunque la sintesi di dinamiche contrapposte: da una parte l'accelerazione dei beni energetici non regolamentati (da +0,8% a +3,3%), su cui pesa soprattutto il rincaro dei carburanti per i mezzi di trasporto; dall'altra il rallentamento dei prezzi dei beni alimentari non lavorati (da +3,7% a +2%), influenzati invece dall'attenuazione degli aumenti registrati per la verdura, per i servizi relativi ai trasporti (da +0,9% a +0,4%) e per i tabacchi (da +4,5% a +4%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *