Schmidheiny condannato a quattro anni nel processo Eternit bis

Schmidheiny condannato a quattro anni nel processo Eternit bis

Il Tribunale di Torino ha riconosciuto l'imprenditore colpevole di omicido colposo. L'accusa aveva chiesto sette anni per la morte di due operai dello stabilimento di Cavagnolo. Annunciato il ricorso in Appello.

23 Maggio 2019 15.20

Like me!

Il Tribunale di Torino ha condannato a quattro anni di reclusione l'imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny in uno dei diversi filoni del processo Eternit bis. L'accusa era di omicidio colposo in relazione alla morte di due operai dello stabilimento di Cavagnolo, dove la multinazionale dell'amianto aveva una filiale. Il giudice Cristiano Trevisan ha condannato Schmidheiny a versare anche una provvisionale di 15 mila euro alle parti civili.

PER I FAMILIARI DELLE VITTIME UN SEGNALE NELLA GIUSTA DIREZIONE

La difesa ha subito annunciato che farà ricorso: «È una sentenza che va contro gli ultimi orientamenti giurisprudenziali in materia di morti da amianto. Leggeremo le motivazioni e faremo appello», ha detto l'avvocato Astolfo di Amato, uno dei legali di Schmidheiny. Opposta la lettura di Nicola Pondrano, dirigente sindacale della Cgil e cofondatore dell'Associazione familiari e vittime dell'amianto: «È un segnale debole, ma va nella direzione auspicata. È la prima sentenza che indica la responsabilità di Schmidheiny su due casi».

LA PRIMA CONDANNA ANNULLATA DALLA CASSAZIONE

Nel 2015, al termine del primo processo Eternit, la Cassazione aveva annullato la condanna a 18 anni di carcere inflitta all'imprenditore, accusato di disastro ambientale doloso permanente e omissione di misure antinfortunistiche. Un altro filone del processo bis a carico di Schmidheiny è in corso a Napoli, con l'accusa di omicidio volontario. A Vercelli si procede per lo stesso reato e le indagini si sono appena concluse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *