Il processo a Saviano slitta ancora per l’assenza di Salvini, lo scrittore: «Sta scappando»

Redazione
07/12/2023

Il giornalista è accusato di diffamazione per un post del 2018 contro il leader della Lega. Il ministro ha presentato una dichiarazione di legittimo impedimento. La nuova udienza è stata fissata per il 10 luglio.

Il processo a Saviano slitta ancora per l’assenza di Salvini, lo scrittore: «Sta scappando»

L’udienza del processo a Roberto Saviano, accusato di diffamazione per alcuni post sui social riferiti a Matteo Salvini, slitta ancora. Il Tribunale monocratico di Roma ha deciso di rinviarla al 10 luglio a causa dell’assenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, passe offesa nel procedimento. Salvini avrebbe dovuto essere in aula per un’audizione di fronte al giudice, ma ha presentato una dichiarazione di impedimento a comparire. Il giornalista e scrittore, in un post del giugno 2018, ha definito Salvini «ministro della “mala vita”».

LEGGI ANCHERoberto Saviano a processo per diffamazione: «Comportamento di Giorgia Meloni un’intimidazione»

Il processo a Saviano slitta ancora per l'assenza di Salvini, lo scrittore «Sta scappando»
Matteo Salvini (Getty Images).

Saviano: «Salvini sta scappando»

A commentare il rinvio è stato lo stesso Roberto Saviano. Il giornalista, all’uscita dall’aula dopo l’udienza, ha dichiarato: «È evidente che Salvini stia scappando. Mi sta portando a processo da 5 anni. Le sue sono querele fatte per intimidire, mandare messaggi: un’azione preventiva contro chi reputa suoi nemici. Oggi ha mandato una dichiarazione in cui spiega che doveva presenziare una riunione in videocollegamento, dimenticando che lo poteva fare da Roma, e per un pranzo di beneficenza a Milano».

Il processo a Saviano slitta ancora per l'assenza di Salvini, lo scrittore «Sta scappando»
Roberto Saviano (Getty Images).