«Pronti a un governo di transizione»

Redazione
09/10/2010

«Non siamo stranieri al Nord. E il sogno e il progetto di Bossi e Berlusconi sono falliti». È stato duro...

«Pronti a un governo di transizione»

«Non siamo stranieri al Nord. E il sogno e il progetto di Bossi e Berlusconi sono falliti». È stato duro l’attacco che Pierluigi Bersani, segretario del Partito Democratico, ha riservato al Carroccio e al Pdl durante l’assemblea nazionale del Pd in corso il 9 ottobre a Busto Arsizio, in provincia di Varese. «Tutto il centrodestra ha fallito. Noi siamo pronti a un governo di transizione e a elezioni quando il Paese sarà pronto».
«Il Nord è stato tradito» ha continuato nel suo affondo il leader del Pd, «è stato preso in ostaggio da un’ideologia». Il sogno di liberare l’energia del Nord perché si liberasse l’intero Paese si è dimostrato, secondo Bersani, un’utopia. E l’unico risultato ottenuto è stato un allontanamento dell’Italia dai grandi processi di modernizzazione. «Senza un risveglio del Sud non c’è prospettiva di crescita», ha sottolineato convinto.
«Noi abbiamo un nostro progetto chiaro per l’Italia», ha continuato dal palco con le maniche della camicia azzurra puntualmente rimboccate «e non faremo gli utili idioti di qualcun altro».