Anche la proroga a Radio radicale nel decreto crescita

Anche la proroga a Radio radicale nel decreto crescita

La Lega ha proposto altri sei mesi di convenzione. Semplificazioni fiscali, raddoppio delle spese detraibili per le badanti, Ires, Imu e Inail: cosa cambia con gli emendamenti.

15 Maggio 2019 17.36
Like me!

Forse la fine di Radio radicale sarà spostata più in là. La Lega ha proposto la proroga per sei mesi della convenzione. Lo ha fatto con un emendamento al decreto crescita, depositato in commissione alla Camera, a prima firma del capogruppo in Vigilanza Rai, Massimiliano Capitanio. La copertura stimata è di 3,5 milioni di euro per permettere alla radio di proseguire le trasmissioni in convenzione fino alla fine del 2019.

TRAVASO DELLA PROPOSTA SEMPLIFICA-FISCO

Carroccio e Movimento 5 stelle stanno poi lavorando per far confluire l'intera proposta di legge sulle semplificazioni fiscali, appena approvata dalla Camera, nel decreto crescita, tramite un pacchetto di nove emendamenti, presentati da entrambi i gruppi a firma di Carla Ruocco e Alberto Gusmeroli, che sono anche i firmatari della proposta di legge, e dei deputati di maggioranza della commissione Finanze. Il pacchetto raccoglie l'intero testo, suddiviso nei vari argomenti, che vanno dalla riscrittura del calendario fiscale allo stop alle tasse sugli affitti non riscossi.

DETRAZIONI PER LE BADANTI: SPESA DA 2.100 A 4 MILA EURO

Tra le altre iniziative leghiste c'è il raddoppio delle spese detraibili sostenute dalle famiglie per le badanti. Il tetto di spesa da portare in detrazione al 19% passerebbe dagli attuali 2.100 euro a 4 mila euro.

IMPRESE, TAGLIO DELLE TARIFFE

Il partito di Matteo Salvini vuole anche la riduzione di un ulteriore mezzo punto dell'aliquota Ires, che così arriverebbe al 20% nel 2022. Ma anche il progressivo innalzamento della deducibilità totale dell'Imu sui capannoni, che passerebbe quindi a regime dal 70% al 100% e la stabilizzazione a regime del taglio di 600 milioni di euro delle tariffe Inail (attualmente la riduzione è triennale).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *