Protesta del Pd a Venezia

Redazione
14/10/2010

Emergenza sanità. «La Lega ci ha lasciato al verde» è la scritta che è comparsa sui cartelloni indossati il 14...

Protesta del Pd a Venezia

Emergenza sanità. «La Lega ci ha lasciato al verde» è la scritta che è comparsa sui cartelloni indossati il 14 ottobre a Venezia dai consiglieri regionali del Pd, che come uomini-sandwich hanno protestato contro quello che definiscono il «buco» milionario della sanità in Veneto.
La manifestazione, che si è svolta tra piazzale Roma e la stazione ferroviaria, ha dato l’avvio alla campagna di informazione organizzata dal Pd sulla situazione del settore socio-sanitario regionale e che proseguirà, nei prossimi giorni, con presidi davanti ai nosocomi provinciali e agli ospedali territoriali.
«Ci è parso utile», ha detto la capogruppo, Laura Puppato, «informare i cittadini del Veneto sulla situazione che sta vivendo il servizio socio-sanitario, alla luce di dichiarazioni contrastanti registrate nel corso degli ultimi mesi da parte di Giunta e presidente della Regione, Luca Zaia».
Per chiedere conto di quanto sta avvenendo, ha sottolineato Puppato, «le forze di opposizione in Consiglio regionale sono state costrette a convocare per oggi una seduta straordinaria: l’assessore alla sanità e Zaia dovranno rispondere in merito a quello che accadrà alla sanità del Veneto in relazione agli ammanchi che esistono, valutati in un milione di euro, e al rischio di commissariamento».