Il NY Times incorona Puglia e Liguria come mete top del 2019

Il NY Times incorona Puglia e Liguria come mete top del 2019

11 Gennaio 2019 17.10
Like me!

Ci sono anche Puglia e Liguria nei luoghi dei sogni da visitare per ogni settimana dell'anno. Lo dice la classifica dei 52 Places to Go del New York Times che per il 2019 ha incoronato le due regioni italiani rispettivamente al 18esimo e al 25esimo posto. E pensare che nel 2018 ci era andata un pochino meglio con la Basilicata terza, l'Emilia Romagna 40esima e il Sud Tirolo 50esimo. Comunque sempre troppo poco rispetto alle miriadi di destinazioni meravigliose e ai luoghi considerati Patrimonio dell'Umanità Unesco che l'Italia offre ai turisti provenienti da tutto il mondo.

I MOTIVI DEL NEW YORK TIMES

La Puglia è segnalata per le «antiche masserie fortificate, sempre più trasformate in boutique hotel». Ma la regione del Sud Italia viene segnalata anche per cultura vinicola millenaria, «iniziata quando i greci piantavano viti dalla loro terra attraverso l'Adriatico», oltre che come meta del turismo spaziale con la base di Virgin Atlantic a Grottaglie. Della Liguria viene segnalato invece il Golfo Paradiso tra «l'affascinante Portofino» e il porto industriale di Genova. Patria di 5 villaggi spesso trascurati, tra cui Camogli, è un pittoresco borgo di pescatori bello come le Cinque Terre, che secondo il NYT sono «travolte dai turisti».

LE TRE METE SUL PODIO

Tra le migliori tre mete del 2019 troviamo invece Porto Rico, un Paese che si divide tra la ricchezza dei villaggi turistici, la povertà diffusa e la fragilità del suo ecosistema. «L'isola e tutte le altre stupende destinazione sono a rischio, e fanno emergere una domanda urgente. Dobbiamo qualcosa ai posti che ci rendono felici?». Seconda posizione per Hampi, una delle città più antiche dell'India all'interno della quale si trovano bellezze tanto uniche quanto spesso inaccessibili. Medaglia di bronzo invece per Santa Barbara, in California identificata come capitale del cibo e del vino degli Stati Uniti. Sono molti i ristoranti di lusso e che offrono svariate prelibatezze locali e provenienti dal resto del mondo. La città ha anche più di 30 sale di degustazione vini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *