Questa pazza pazza Inter

Redazione
30/01/2011

Risultati della 22/a giornata della serie A di calcio del 30 gennaio 2011 (Juventus-Udinese alle 20.45). A Bologna: Bologna-Roma sospesa...

Questa pazza pazza Inter

Risultati della 22/a giornata della serie A di calcio del 30
gennaio 2011 (Juventus-Udinese alle 20.45). A Bologna:
Bologna-Roma sospesa per neve. A Brescia, Brescia-Chievo 0-3. A
Cagliari Cagliari-Bari 2-1. A Catania: Catania-Milan 0-2 (giocata
il 29 gennaio). A Genova: Genoa-Parma 3-1. A Roma:
Lazio-Fiorentina 2-0 (giocata il 29 gennaio). A Milano:
Inter-Palermo 3-2. A Lecce: Lecce-Cesena 1-1. A Napoli:
Napoli-Sampdoria 4-0.

Gli incontri di domenica 30 dicembre

IL CAGLIARI VINCE IN CASA. La doppietta di Matri
regala al Cagliari il successo casalingo per 2-1 sul Bari.
L’attaccante, a quota 11 in campionato, timbra il cartellino
all’8′ e al 12′ consentendo ai sardi di salire a
quota 29 in classifica. Il Bari, a cui non basta la rete di Okaka
(14′), rimane in fondo alla classifica con 14
punti. 
IL GENOA BATTE IL PARMA. Sorride il Genoa, che
piega il Parma 3-1 con Palacio (rigore al 16′), l’autogol
di Paletta (44′) e Kaladze (45′). I liguri, con 27 punti,
scavalcano gli emiliani fermi a 25: l’acuto di Crespo
(35′) non basta ai ducali per uscire imbattuti da
Marassi.  
PAREGGIO INUTILE. Non serve a nessuno, il
pareggio per 1-1 tra Lecce e Cesena. Pugliesi avanti
all’11’ con Corvia, replica romagnola al 92′ con
Bodgani. Giallorossi a 21 punti, bianconeri a 20: per la salvezza
serve molto di più. 
LA PAZZA INTER. L’Inter ha battuto in
rimonta per 3-2 il Palermo. Rosanero in gol al 5′ con Miccoli
e al 36′ con Nocerino, ma rimontati dalla doppietta di
Pazzini (57′ e 73′), all’esordio in nerazzurro,
subentrato a Coutinho ad inizio ripresa. Nel mezzo, Pastore aveva
sbagliato il rigore (parata di Julio Cesar) del possibile 3-1 al
64′. Vittoria dell’Inter firmata poi dal rigore di
Eto’o (fallo di Munoz su Pazzini) al 76′. Inter che
aggancia al quarto posto la Roma a quota 38 punti (i nerazzurri
devono recuperare la partita con la Fiorentina, i giallorossi
quella di oggi sospesa per neve a Bologna), a -2 dalla
Lazio. Il Napoli ha travolto per 4-0 la Sampdoria al San
Paolo. Vittoria firmata dalla tripletta di Cavani (16′,
45′ su rigore e 57′) e dal gol di Hamsik (48′). La
vittoria permette al Napoli di resistere al secondo posto in
classifica, sempre a -4 dalla capolista Milan. Samp ferma invece
a quota 27.
Il NAPOLI SOGNA LO SCUDETTO. Il
“Matador” si scatena e il Napoli non può più
nascondersi. Giusto volare bassi, cercare di limitare
l’entusiasmo di una città in ebollizione, ma dopo il 4-0
rifilato alla Sampdoria non si può non parlare di scudetto per
la squadra di Mazzarri, oggi bella, solida, cinica e spietata,
insomma con tutte le caratteristiche fanno grande una squadra. La
tripletta di Cavani è un segnale in più, l’uruguaiano è
alla 17esima rete in campionato, di Hamsik l’altro gol (il
momentaneo 3-0), a digiuno Lavezzi, ma anche il “Pocho”
ha disputato una grande partita. Una vittoria che permette al
Napoli di restare a 4 punti dal Milan e di coltivare il sogno
scudetto. Domenica da dimenticare per la Samp: le attenuanti per
la squadra di Di Carlo, tra l’emergenza in difesa e la
partenza di Pazzini, non mancano, ma quel che preoccupa è la
resa dei doriani.
SALVEZZA ALLA PORTATA DEL CHIEVO. Il Chievo ha
ritrovato a Brescia una vittoria che mancava dal 21 novembre
scorso.«Una vittoria contro un diretta avversaria ma dobbiamo
continuare a insistere e spingere. In un campionato così
difficile ed equilibrato non dobbiamo dimenticare il nostro
obiettivo e provare a giocarcela con tutti alla pari» ha
sottolineato Stefano Pioli. Ma la salvezza è più che alla
portata.

La classifica

Milan 47 punti; Napoli 43; Lazio 40; Inter e Roma 38; Juventus
35; Palermo 34; Udinese 33; Cagliari 29; Chievo, Sampdoria e
Genoa 27; Fiorentina, Parma e Bologna 25; Catania 22; Lecce 21;
Cesena 20; Brescia 18; Bari 14.