Raid Isaf, distrutto arsenale di esplosivi

Redazione
27/12/2010

  Forze della Coalizione internazionale hanno distrutto il 27 dicembre una casa nella provincia meridionale afghana di Ghazni. Secondo informazioni...

Raid Isaf, distrutto arsenale di esplosivi

 

Forze della Coalizione internazionale hanno distrutto il 27
dicembre una casa nella provincia meridionale afghana di Ghazni.
Secondo informazioni di intelligence, nell’abitazione era
stoccato un grande quantitativo di esplosivi. Lo ha reso noto a
Kabul l’Isaf, la Forza internazionale di assistenza alla
sicurezza sotto comando Nato. L’edificio, precisa un
comunicato, era frequentato da un leader talebano responsabile
del coordinamento di attacchi contro le truppe afghane e
internazionali nel distretto di Gelan. Per questo l’Isaf
ha organizzato un’operazione aerea: la casa è stata
completamente distrutta senza alcun danno per le persone.
DEFLAGRAZIONE A KANDAHAR. Un forte esplosione e
una sparatoria sono state invece udite il 27 dicembre a Kandahar,
roccaforte dei talebani nell’Afghanistan meridionale. Lo
ha riferito un corrispondente della Reuters sul posto.
Testimoni oculari hanno riportato che l’esplosione è
avvenuta vicino all’edificio della Kabul Bank, dove in genere
i membri dell’esercito e della polizia ricevono il loro
stipendio. Le forze di sicurezza hanno isolato l’area
impedendo a chiunque di avvicinarsi.