Chi è Rancore, il rapper in gara a Sanremo 2019 con Silvestri

Chi è Rancore, il rapper in gara a Sanremo 2019 con Silvestri

05 Febbraio 2019 18.11
Like me!

Il Festival di Sanremo 2019 è condotto da Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Tra i tanti cantanti in gara quest’anno c'è anche Daniele Silvestri, che è salito sul palco insieme al rapper Rancore. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio chi è Rancore, la sua biografia, la sua vita privata e le altre curiosità.

LA BIOGRAFIA DI RANCORE

Tarek Iurcich, questo il vero nome di Rancore, è nato a Roma il 19 luglio 1989 da padre croato e madre egiziana. Il suo primo disco si chiama Segui me, realizzato con l’aiuto di Jimmy, DJ Tetris e altri esponenti emergenti della scena. Successivamente, grazie alle esibizioni e ai concerti nelle scuole, conosce Jesto. Proprio lui convincerà Hyst a produrre Rancore con l'etichetta ALTOent. Il suo primo album, pubblicato nel 2006, ha ottenuto un buon riscontro. Dopo essere uscito dalla ALTOent, Rancore ha collaborato con Fedez e Gli Inquilini. Ha anche collaborato con Dj Mike e con Murubutu. Sul palco dell'Ariston canterà insieme a Daniele Silvestri il brano Argento vivo.

LA VITA PRIVATA DI RANCORE

Si sa ben poco sulla vita privata di Rancore, se non che ha cominciato a muovere i primi passi nel mondo della musica a 14 anni, quando ha iniziato a scrivere i suoi primi testi. È entrato nel mondo dell’hip hop grazie al Phat Roma, una manifestazione con cadenza settimanale. Proprio durante questa manifestazione, infatti, ha cantato i suoi primi brani dal vivo, con i primi freestyle.

LA CARTA D'IDENTITÀ DI RANCORE

Rancore ha 29 anni, i capelli corti e porta la barba. È castano, ha gli occhi scuri e spesso indossa un berretto. Di sé ha detto: «La cosa che mi ha influenzato di più? Sicuramente il palco, sotto qualunque forma. Come quella del freestyle, dove il palco si trasforma in un filo dove te sei l'equilibrista. Oppure in tanti cerchi di fuoco, che devi attraversare quando fai un live. Detto ciò il confronto e la sfida con gli altri mi hanno sempre influenzato parecchio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *