Recensione e trailer di Fast & Furious – Hobbs & Shaw

Nuova puntata delle celebre saga. Uno spinoff che non tradisce le aspettative dei fan di Dwayne Johnson e Jason Statham.

11 Agosto 2019 17.00
Like me!

Dwayne Johnson e Jason Statham sono i protagonisti dello spinoff di Fast & Furious dedicato a Hobbs & Shaw, i due personaggi amati dai fan del franchise per la loro esilarante rivalità. L’action movie è infatti un mix di spettacolarità e situazioni divertenti che ruotano intorno a una trama piuttosto esile e in cui non manca lo spazio per una guest star d’eccezione come Ryan Reynolds, il ritorno di Helen Mirren e due donne determinate e in grado di combattere quanto, e persino meglio, rispetto agli uomini.

L’americano Hobbs e il britannico Shaw uniscono le forze per sconfiggere Brixton Lorr (il sempre carismatico Idris Elba), che vuole utilizzare una minaccia biologica finita nelle mani, e nel corpo, dell’agente del MI6 Hattie Shaw (l’affascinante Vanessa Kirby). Tra combattimenti fisici di ogni tipo, inseguimenti spettacolari in pieno stile Fast & Furious, una dose di buoni sentimenti e cultura samoana e soprattutto molte interazioni divertenti tra Johnson e Statham, il film scorre senza far quasi mai pesare la sua durata un po’ eccessiva.

Dwayne Johnson e Jason Statham.

Il regista David Leitch dimostra la sua ottima capacità di gestire l’azione, ma Hobbs & Shaw non va mai oltre la sua natura di progetto commerciale adatto alle esigenze di un pubblico estivo alla ricerca di svago e poca sostanza nonostante l’esperienza dei due sceneggiatori Chris Morgan e Drew Pearce.

FAST & FURIOUS – HOBS & SHAW IN PILLOLE

LA SCENA MEMORABILE: Hobbs e Shaw, in parallelo, arrivano a una porta chiusa elettronicamente e il personaggio di Statham fatica più del dovuto ad aprirla.

LA FRASE CULT: «Mi servono i miei fratelli: questa famiglia entra in guerra».

TI PIACERÀ SE: Film perfetto per chi ama i film d’azione spettacolari e divertenti.

DEVI EVITARLO SE: Non ti entusiasmano i lungometraggi con situazioni al limite del surreale.

CON CHI VEDERLO: Insieme agli amici per rilassarsi anche se non si è in ferie.

PERCHÉ VEDERLO: Per divertirsi con un film ben confezionato con lo scopo di intrattenere gli spettatori.

Regia: David Leitch; genere: azione (Usa, 2019); attori: Dwayne Johnson, Jason Statham, Idris Elba, Vanessa Kirby, Helen Mirren.

1. UNO SPINOFF NATO PER CASO

I produttori di Fast & Furious avevano inizialmente pensato a uno spinoff totalmente dedicato a Hobbs, il personaggio interpretato da Dwayne Johnson dal quinto capitolo dell’adrenalinica saga. Da nemico dei protagonisti è diventato progressivamente un alleato e si è iniziato a delinearne la storia introducendo la presenza della figlia Samantha in Fast & Furious 7 e l’arrivo di Deckard Shaw nel film precedente hanno poi contribuito a gettare le basi di Hobbs & Shaw, sfruttando l’interesse dei fan per i due personaggi.

2. DAVID LEITCH: DA STUNTMAN A REGISTA

Il compito di portare sul grande schermo la nuova avventura è stato affidato a David Leitch, l’ex stuntman che ha già dimostrato il proprio talento dietro la macchina da presa con action movie del calibro di John Wick, Atomica Bionda e Deadpool 2. Jason Statham ne ha lodato il talento spiegando: «È un esperto di arti marziali e sa come coreografare e dirigere le grandi azioni. Dice sempre: ‘Mettiti così, fai questo’, dirigendo brillantemente, ed è così che si fa. Per la regia di un film d’azione come Hobbs & Shaw, bisognava avere il massimo, e David Leitch lo è».

3. KIRBY , UNA PROTAGONISTA CONTRO GLI STEREOTIPI

Il ruolo di Hattie Shaw è stato affidato a Vanessa Kirby, già nel mondo dei film action grazie a Mission: Impossible – Fallout. L’idea degli sceneggiatori e dello stesso regista era quella di mostrare una protagonista femminile distante dagli stereotipi femminili e che potesse portare in scena forza e al tempo stesso vulnerabilità, un carattere stoico ma senza sacrificare l’emotività. La scelta della star di The Crown è stata considerata perfetta e Leitch ha ribadito che la sua intenzione fosse di mostrare come Hattie fosse al livello di Hobbs o Shaw, se non addirittura superiore sotto molti aspetti. Vanessa ha spiegato: «Il mio personaggio non aveva bisogno di essere salvato: si mette sullo stesso piano dei due uomini. Penso che sia importante per il pubblico femminile vedere che anche le donne possono salvare il mondo».

Dwayne Johnson e Vanessa Kirby.

4. QUEI RIFERIMENTI AL TRONO DI SPADE

Poco dopo l’arrivo del film nelle sale, Hobbs & Shaw è stato al centro dell’attenzione dei media per una divertente sequenza presente durante i titoli di coda. Nel film il personaggio di Ryan Reynolds incontra Hobbs e sua figlia Samantha in un locale per provare a convincere l’agente ad accettare la missione, e l’interazione tra i tre dà vita a dei divertenti riferimenti alla serie Il Trono di Spade. In una della scene presenti al termine del film, il personaggio affidato alla star di Deadpool rivela proprio il finale dello show tratto dai romanzi di George R.R. Martin, momento che è stato girato dopo la conclusione dello show avvenuta a maggio e aggiunto poco prima di concludere il montaggio.

5. L’OMAGGIO ALLA CULTURA SAMOANA

L’ultimo atto del film mostra Hobbs tornare a casa dopo quasi 25 anni e questa scelta permette agli spettatori di conoscere nuovi dettagli della storia della sua famiglia dopo la decisione di Luke di consegnare il padre alle autorità per evitare che coinvolgesse i suoi fratelli in attività criminali. Per interpretare quelle scene la produzione ha scelto degli attori polinesiani, tra cui il wrestler Joe “Roman Reigns” Anoa’i, al suo debutto nel mondo del cinema e cugino di Dwayne Johnson, e l’ex giocatore di football americano Josh Mauga. La rappresentazione della cultura samoana è stata particolarmente curata grazie al coinvolgimento di alcuni consulenti sul set e il film dà spazio anche al canto tradizionale di chiamata alle armi chiamato Siva Tau, una promessa rivolta ai propri nemici che verranno sconfitti in battaglia. I versi tradotti approssimativamente, dicono quanto segue: «Samoa vi ringrazia per aver sacrificato le vostre vite, poiché noi bagneremo i suoi terreni con il vostro sangue …. Guardami negli occhi, perché sarà l’ultima cosa che vedrai prima di morire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *