Redditi dei parlamentari, Giuseppe Conte è il leader con il reddito più basso

Redazione
27/12/2023

Nel 2022 il leader del M5s ha dichiarato 24.359 euro lordi, pari ai due mesi e mezzo di stipendio da deputato. Prima era a reddito zero: l'ex premier non ha incassato nulla dal Movimento, salvo eventuali rimborsi spesa fuori nella dichiarazione.

Redditi dei parlamentari, Giuseppe Conte è il leader con il reddito più basso

Alla vigilia di Natale il leader del M5s, Giuseppe Conte, ha depositato la sua dichiarazione dei redditi relativa ai compensi ricevuti nel 2022, dalla quale emerge che è il leader politico con il reddito più basso. Conte ha infatti percepito un reddito complessivo di 24.359 euro lordi, equivalenti a due messi e mezzo di indennità da parlamentare dopo essere stato eletto alla Camera il 13 ottobre 2022.

Nel 2022 Conte ha pagato solo 1.776 di tasse

Come spiega Open, questa dichiarazione “bassa” è spiegata dal fatto che prima di essere stato eletto deputato Conte era a reddito zero, ciò significa che per assumere la guida del Movimento 5 stelle non ha percepito alcun compenso, salvo eventuali rimborsi spesa che non devono essere inseriti nella dichiarazione dei redditi. Inoltre, Conte nel 2022 ha pagato solo 1.776 euro di tasse, pari a una pressione fiscale appena del 7,2 per cento. Non essendo ancora stata depositata la dichiarazione dei redditi di Antonio Angelucci della Lega e del ministro azzurro Antonio Tajani, il politico più ricco del parlamento italiano rimane Matteo Renzi, che nel 2023 ha dichiarato un reddito complessivo di 3 milioni e 217 mila euro, superiore di oltre 600 mila euro a quello del 2022.

Redditi dei parlamentari, Giuseppe Conte è il leader con lo stipendio più basso
Matteo Renzi (Imagoeconomica).

I redditi degli altri leader di partito

Subito dietro a Renzi c’è la premier Giorgia Meloni che ha dichiarato 293.531 euro. Terzo posto per Nicola Fratoianni con 104.212 euro. Al quarto posto c’è Matteo Salvini con 99.699 euro. Segue, poi, la segretaria del Pd, Elly Schlein che nel 2023 ha dichiarato 94.725 euro rispetto agli 88 mila euro del 2022. Alle sue spalle Maurizio Lupi (Noi con l’Italia) che ha depositato una dichiarazione di 86.913 euro, come lo scorso anno. Dietro c’è Carlo Calenda, con 85.292 euro (in avanzamento rispetto ai 65.291 euro del 2022).