La reggia di Versailles evacuata per la terza volta in pochi giorni

Redazione
18/10/2023

Nuovo allarme bomba dopo quelli di sabato 14 ottobre e martedì 17. Tensione in tutta la Francia, dove sono stati chiusi anche sei scali aeroportuali per potenziali minacce terroristiche.

La reggia di Versailles evacuata per la terza volta in pochi giorni

Situazione ancora molto tesa in Francia, dove la reggia di Versailles, alle porte di Parigi, è stata nuovamente evacuata. Si tratta della terza volta nel giro di pochi giorni.

La reggia di Versailles nuovamente evacuata

«Cari visitatori, per motivi di sicurezza, la Reggia di Versailles sta evacuando i visitatori. Vi ringraziamo per la vostra comprensione», si legge sul profilo X ufficiale della nota meta turistica, per anni lussuosa residenza dei re di Francia.

Il primo allarme bomba risale a sabato 14 ottobre, l’ultimo a martedì 17 ottobre. Gli eventi seguono a ruota l’attacco in una scuola di Arras dove un docente ha perso la vita per mano di un presunto terrorista dell’ISIS e quello di Bruxelles dove l’attentatore Abdesalem Lassoued ha provocato la morte di due cittadini svedesi a colpi di kalashnikov.

Alta tensione in Francia: evacuati anche sei aeroporti

Nel frattempo, proprio alla luce degli ultimi accadimenti, l’attenzione delle autorità locali è massima rispetto alla concreta minaccia di nuovi attentati terroristici. Nelle stesse ore la Francia è stata costretta a evacuare ben sei aeroporti per «minacce di attentato». Si tratta nello specifico degli scali di Parigi Beauvais, Lille, Lione, Nantes, Tolosa e Nizza. A confermarlo è stata la polizia locale, che ha riferito di aver dovuto portare a termine alcune operazioni di messa in sicurezza delle strutture aeroportuali dopo aver ricevuto minacce di attentato via e-mail. Il traffico aereo in partenza dagli aeroporti interessati è dunque stato interrotto, mentre in alcuni casi i passeggeri in arrivo sono stati temporaneamente bloccati agli scali per essere sottoposti a ulteriori controlli di sicurezza. Per quanto riguarda nello specifico l’aeroporto di Nizza, ad ogni modo, sembra che l’allerta fosse più circoscritta e legata ad un bagaglio abbandonato che è stato velocemente rimosso. Ad essere stato evacuato, in parallelo, è stato anche lo scalo di Ostenda, nel Nord del Belgio.